0

A Napoli “Prime Donne”, storie femminili di successo

0
0


Nell’ambito delle iniziative “Marzo Donna 2017 – Una Rete di Opportunità” promosse dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, martedì 21 marzo 2017, h.17.30 -19.30, nella splendida cornice della Basilica dello Spirito Santo Via Toledo 402, 80134 Napoli, l’Associazione Toponomastica femminile presenta “Prime Donne”.

In collaborazione con l’associazione culturale Medea Art, l’incontro “Prime Donne” è dedicato alle figure femminili che hanno raggiunto per prime l’obiettivo che si erano prefisse, superando spesso pregiudizi che sembravano invalicabili. Incarichi, ruoli, traguardi che stabiliscono primati di genere di tutti i tempi e di tutte le terre. In ogni angolo del mondo ci sono donne la cui storia merita di essere evidenziata e ricordata. Le loro storie sono fonte di ispirazione e illuminano il percorso che in seguito molte donne hanno intrapreso seguendo i loro passi. Per esistere socialmente bisogna essere ricordate, e quindi nominate: nella storia le donne degne di nota sono innumerevoli ma sono menzionate, dai libri di scuola fino alle strade, in numero molto esiguo. È necessaria una riparazione del danno causato dall’invisibilità: cominciare a chiamare le strade con nomi di donne e di “Prime Donne” è già un passo significativo. Intervengono, presentando le loro personali “eroine” figure femminili ispiratrici di azioni significative e memorabili per la storia e l’immaginario collettivo Giuliana Cacciapuoti per Toponomastica femminile, Candida Carrino Storica Anna Ruggiero Crowdfunding specialist, consulente aziendale Angela Buono Docente di letterature francofone Diana De Martino Manager del coworking e re.work Susy Stracchino Archeologa.

Il Concerto dell’ensemble Levis Cantus diretto dal M. Rosario Peluso conclude il programma con il concerto “Lassa passar bizzarria”.

 

(Comunicato Stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *