0

Corradino di Svevia raccontato tra musica e poesia

0
0


Tra storia e leggenda, la tragica fine di Corradino di Svevia è intrisa di un alone romantico che ha ispirato i letterati di ogni tempo. In occasione dell’anniversario della sua nascita, avvenuta il 25 marzo del 1252, il Consorzio Antiche Botteghe Tessili vuole ricordare la storia della sua breve vita nei luoghi della memoria.

“Corradino, l’ultimo degli Svevi” è il nome dell’evento a cura di Laura Bufano, con il coordinamento di Ilaria Mainini, che si terrà venerdì 24 marzo, alle ore 17.00 nella Chiesa di Santa Croce e Purgatorio.

Una storia raccontata facendo uso dei differenti linguaggi della comunicazione: la poesia, il teatro, la musica, il fumetto, l’analisi antropologica. Filo conduttore dell’evento è la poesia di Aleardo Aleardi “Il Monte Circello” dedicato proprio alla storia di Corradino, di cui darà lettura la scrittrice Valeria Jacobacci, con l’interpretazione dell’attore Darioush Forooghi, gli intermezzi musicali di Romeo Barbaro e l’interpretazione della vicenda storica resa in maniera inedita da Bruno Leone con le sue “Guarattelle”. A trarre le conclusioni di una storia basata su una morte anzitempo e sul suo valore propiziatorio, sarà l’antropologo Stefano De Matteis.

Una storia, quella di Corradino, raccontata anche per immagini, con i fumetti di Stefania Agostiniano, Immacolata Melillo, Chiara Pennino e un’esposizione di abiti dell’epoca a cura di Vincenzo Canzanella( C.T.N.75- Costumi Teatrali Napoli).

L’evento è organizzato dal Consorzio Antiche Botteghe Tessili di Piazza Mercato e gode del patrocinio del Comune di Napoli. La manifestazione si collega con il progetto #Sospartenope che ilmondodisuk, in sinergia con il Consorzio, dedica a Napoli e si esplicita in un crowdfunding per la traduzione in italiano del “Dictionnaire amoureux de Naples” di Jean-Noël Schifano, un dizionario illustrato dei luoghi e dei miti della città partenopea.

Visite guidate

Non solo un giornata ma un intero week end dedicato a Corradino di Svevia e ai luoghi segnati dalla sua breve esistenza. Per l’occasione, infatti, saranno realizzate visite guidate, su prenotazione, con le associazioni culturali Divago, Nartea, Storico Borgo Sant’Eligio, Respiriamo Arte.

Divago

L’associazione culturale propone il percorso “Corradino di Svevia: l’aquila senza testa”. Una guida abilitata accompagnerà i visitatori alla scoperta del “Campo Moricino”, per raccontarne la storia e visitare i monumenti più intimamente connessi alle fasi finali della vita di Corradino. Uno di questi sarà la chiesa di Santa Croce al Mercato, sorta nel punto in cui l’ultimo discendente degli Svevi fu decapitato e sepolto. Il tour inizierà alle ore 11:00 sabato 25 marzo, ore 11,00 – Arco di Sant’Eligio

costo: 6 euro

Info e prenotazioni: associazionedivago@gmail.com  – 3312217851.

Nartea

“L’ultimo degli Svevi” è il titolo della visita guidata teatralizzata che l’associazione  Nartea realizzerà in occasione della manifestazione dedicata a Corradino di Svevia, per riproporre non solo un racconto ma una vera e propria immersione nella vicenda storica.

domenica 26 marzo, ore 10.30

Chiesa di S. Eligio

info e prenotazioni: info@nartea.com – 081 19550418

costo: 10 euro

Storico Borgo Sant’Eligio

In occasione dell’apertura straordinaria della chiesa Santa Croce l’associazione propone l’itinerario “Le Donne di Piazza Mercato”. Durante il percorso ci sarà una pausa caffè offerto dal Consorzio Antiche Botteghe e la consegna di una cartolina ricordo.
sabato 25 marzo, ore 10.00

Chiesa del Carmine – Piazza del Carmine – Napoli

costo: 5 euro
info e prenotazioni: borgosanteligio@gmail.com  – antofalc19@gmail.com +39 392 68 33 530 – +39 3393156049

 Respiriamo Arte

In occasione dell’apertura della Chiesa di Santa Croce e Purgatorio al Mercato l’associazione Respiriamo Arte realizzerà un tour guidato della durata di 45 min. 

Domenica 26 marzo, ore 10.30

dall’ingresso della Chiesa di Santa Croce e Purgatorio 

costo: 5 euro

info e prenotazioni:  3314209045 – respiriamoarte@gmail.com

 

Per aderire a uno dei percorsi di visita guidata la prenotazione è obbligatoria; il costo è da intendersi a persona.

(Comunicato Stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *