0

Perfetti da mattina a sera: fagottini di bresaola con rucola e noci

0
0


Andate di fretta e non sapete come “arrangiare” un secondo piatto al volo? Questa ricetta è perfetta per voi!

Si tratta dei fagottini di bresaola con ricotta, rucola e noci, una vera bontà con poche calorie ma perfetta in questi periodo dell’anno, nel quale il caldo e i mille impegni fuori casa non consentono di mettersi troppo ai fornelli.

Qualcuno li prepara anche come sfiziosi aperitivi, magari per una cena in piedi: il loro composto cremoso ma “chiuso” dalla bresaola, infatti, è perfetto per essere gustato come finger food.

In pochi attimi, e con semplici gesti, otterrete una cena adatta a grandi e piccini (che, di solito, impazziscono per l’accoppiata salata di formaggio e bresaola).

 

 

Ingredienti

200 g di bresaola a fette

200 g di ricotta

20 g di rucola

50 g di noci

olio extravergine di oliva

sale

pepe

erba cipollina

 

 

Procedimento

 

Iniziate dal ripieno dei fagottini di bresaola alla ricotta. In una ciotola lavorate a crema la ricotta con una frusta. Aggiungete le noci spezzettate grossolanamente e la rucola tritata. Mescolate con una spatola per amalgamare. Condite con un cucchiaio d’olio, sale e pepe.

Adagiate un cucchiaio di ricotta su una fetta di bresaola. Chiudetela a fagottino e legatela con un po’ di spago da cucina. In questo modo sarà più facile sovrapporlo con uno stelo d’erba cipollina. Proseguite in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti. Tenete in frigorifero i fagottini di bresaola alla ricotta fino al momento di servire.

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *