0

Pelle secca: il rimedio giusto è la crema corpo idratante fai da te

0
0


Ogni tipo di pelle, perfino la pelle grassa, ha bisogno di idratazione e non c’è fonte migliore di una buona crema corpo idratante. Tuttavia, per evitare spiacevoli inconvenienti, problemi e danni dermatologici, è necessario spalmarsi solo prodotti che abbiano un buon INCI (l’elenco degli ingredienti, che non deve contenere petrolati e parabeni, ndr.). Piuttosto che passare ore in profumeria a scegliere la crema migliore, forse allora è meglio darsi al “fai da te”.

Per preparare un composto ricco ed omogeneo, occorrono alcune materie prime e un po’ di pazienza. Per cominciare, si può creare una crema corpo idratante fai da te per pelle secca, di certo più semplice di quelle pensate per le pelli più oleose. A esigere una crema idratante è soprattutto la pelle delle gambe e delle braccia: zone critiche come gomiti e ginocchia sono i punti che devono essere maggiormente massaggiati, anche se è necessario spalmarla uniformemente su tutto il corpo. Nell’applicazione, il massaggio è molto importante, dato che aiuta l’assorbimento rapido della crema stessa, che va a idratare più in profondità la pelle.

 

Ricetta base (350 gr di crema corpo)

 

1 / 4 di tazza di olio di oliva

1 / 4 di tazza di acqua e, infine

1 / 4 di tazza di cera emulsionante (si può acquistare sia in farmacia che nelle erboristerie o presso i siti che vendono materie prime e cosmetici biologici).

 

Procedimento

Procurarsi un pentolino pieno d’acqua, da mettere sul fuoco moderato.

Prendere una tazza resistente al calore e immergere nell’acqua riscaldata: unire l’olio e la cera. Mescolare con accortezza e pazienza, in modo da creare un composto uniforme. Far bollire un altro bicchiere di acqua e si versare il composto appena ottenuto in questa acqua. La crema prenderà forma e si presenterà come una sorta di latte scremato.

A questo punto, far raffreddare il tutto mescolando il composto con una piccola frusta in metallo o con un cucchiaino.

Si consiglia di effettuare questo passaggio in maniera abbastanza rapida, per fare uscire il composto cremoso. Inserire la crema così ottenuta in una bottiglia o in un barattolo con apertura larga. Lasciare raffreddare, mescolando di tanto in tanto in modo da non far “dividere” le due parti.

 

Conservazione

La durata di un cosmetico varia da caso a caso e, ancora di più, quella di un cosmetico fai da te. Si deve guardare agli ingredienti utilizzati, alle condizioni igieniche, alla pulizia di pentole e arnesi utilizzati e così via. In linea di massima, se tenuta in condizioni buone, in un posto fresco, una crema del genere può mantenersi anche per 3 mesi.

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *