0

Pamela Mastropietro: c’è un altro indagato

0
0


Si infittisce il mistero legato alla morte di Pamela Mastopietro, la 18enne scomparsa da una comunità di recupero nel maceratese, il cui cadavere smembrato è stato ritrovato in due valigie appena pochi giorni fa.

 

Morte di Pamela: omicidio o overdose?

 

Adesso è stato fermato un altro uomo, un amico di Oseghale Innocent, il nigeriano di 29 anni che fin dai primi istanti è sembrato il colpevole dell’omicidio. Accusato al momento solo di concorso in spaccio di droga, sarebbe colui che ha venduto a Pamela l’eroina. Oseghale, a cui la ragazza si era rivolta una volta arrivata a Macerata con l’autostop, aveva solo dell’hashish. Così l’ avrebbe portata dall’amico, che le avrebbe dato droga per 30 euro, i 30 euro che a Pamela aveva poi restituito a Francesco Mercuri, l’uomo di Mogliano che le aveva offerto un passaggio appena fuggita dalla comunità Pars di Corridonia.

Restano comunque da chiarire ancora molti dubbi sul decesso. Una volta acquistata la droga Pamela, scrive il Corriere della Sera, sarebbe andata a comprare una siringa in farmacia e si sarebbe poi avviata a casa di Oseghale, dove è morta: uccisa da una overdose o da un assassino, ancora non è chiaro.

Il sospetto degli inquirenti è che, al di là di tutto, Innocent possa essere stato aiutato da qualcuno. Forse proprio il “secondo uomo”.

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *