0

Donna ammazza marito nel sonno con una roncola

0
0


Ha aspettato che il marito andasse a dormire e l’ha ucciso a colpi di roncola. Maria Barca, 63 anni è stata arrestata dai carabinieri per aver ucciso Rocco Cutrì, 70 anni, ritenuto vicino alla ‘ndrangheta, suocero del boss Carmine Alvaro. Secondo le prime indagini  la coppia aveva trascorso la giornata nella loro abitazione a Castellace di Oppido Mamertina, in provincia di Reggio Calabria.

 

Litigi e botte: così si è consumata la tragedia

 
I rapporti erano tesi da tempo, sempre peggio i contrasti tra marito e moglie, dopo la morte del loro figlio Domenico Cutri’,  genero del boss della ‘ndrangheta Alvaro, ucciso nel 2008 a Sinopoli  – sembra per una banale questione di parcheggio.
Dopo gli insulti la donna ha aspettato che l’uomo andasse a letto, si addormentasse e lo ha colpito alla testa con il falcetto. Cutrì è morto prima dell’arrivo dei sanitari, avvertiti dall’altro figlio della coppia. L’arma del delitto è stata ritrovata dai carabinieri nelle vicinanze del domicilio dei due congiugi. La vittima era nota ai carabinieri per la vicinanza alla cosca “Alavaro-Violi-Macrì”, era il suocero di Carmine Avaro, 65 anni, detto “u cuvertuni”.

 

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *