0

“Libera Nos a Malo”: il docufilm alla Parthenope di Napoli

0
0


Venerdì 9 marzo alle ore 10,30 presso la sede di Palazzo Pacanowski dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, il Dipartimento di Studi Economici e Giuridici, il Dottorato di Ricerca in “Eurolinguaggi e Terminologie Specialistiche”, l’emittente TV2000, l’ICOMOS (International Council on Monuments and Sites) e l’Associazione Nazionale per la Tutela del Patrimonio Storico Artistico e Naturale delle Nazioni “Italia Nostra” presentano Libera Nos a Malo del regista e giornalista Luigi Ferraiuolo.

 

Ambientato a Macerata Campania (CE), il docufilm musicale si presenta come un excursus antropologico nella festa di Sant’Antuono che esplora dal punto di vista della religiosità, del folklore, della gastronomia e soprattutto della musica, ritenuta, infatti, sin dai tempi più antichi, un mezzo per scacciare il Demonio.

Libera Nos a Malo è stato proiettato lo scorso dicembre nell’ambito del Forum Internazionale dell’UNESCO, presso l’isola di Jeju in Corea del Sud, e questa internazionalizzazione è stata possibile grazie alla traduzione curata dai dottorandi in Eurolinguaggi e Terminologie Specialistiche. “Si tratta di un progetto interessante perché” – spiega Luigi Ferraiuolo – “affronterà i problemi connessi alla traduzione dal linguaggio orale, per lo più dialettale e napoletano all’inglese, di una tradizione musicale antichissima e unica della nostra terra. Un lavoro sopraffino che dimostra come l’università sia importante nel costruire relazioni di crescita per i territori“.

 

Apriranno i lavori i saluti di Luigi Romano, Pro Rettore alla Internazionalizzazione e Relazioni Internazionali, Antonio Garofalo, Direttore del Dipartimento di Studi Economici e Giuridici, e Carolina Diglio, Coordinatrice del Dottorato in Eurolinguaggi e Terminologie Specialistiche.

Dopo la proiezione del docufilm, avrà luogo una tavola rotonda in cui interverranno lo stesso Luigi Ferraiuolo, il Consigliere Nazionale ICOMOS e Giunta Nazionale “Italia Nostra” Luigi De Falco, il Sindaco di Macerata Campania, Stefano Antonio Cioffi, il Segretario della ONG UNESCO “Sant’Antuono & Battuglie di Pastallessa” mentre i dottorandi Gabriele Basile, Vittoria Massaro, Michele Bevilacqua, Antonella Guarino e Sergio Piscopo tratteranno appunto delle strategie di traduzione di questo progetto.

Il docufilm è disponibile al link: YouTube https://youtu.be/caIi6dsrjVM.

 

(Comunicato Stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *