0

A Rimini inaugurato il parco giochi inclusivo per tutti i bambini

0
0


Si chiama “Tutti a bordo!” ed è il nuovo parco giochi inclusivo, inaugurato a Rimini e accessibile a tutti. Pensato in maniera diversa dal solito, il parco è privo di barriere architettoniche ma con l’aggiunta di percorsi per bambini ipovedenti, percorsi tattili, scivoli a doppia pista. Il parco è formato da una collinetta accessibile da una rampa che dà il via ad una serie di giostre, come le altalene a nido, la pompa ad acqua, il disco rotante o il gioco a barca, ma anche tanti pannelli e giochi sensoriali, la mappa tattile del parco scritta a caratteri Braille e i fiori parlanti. la collinetta ai lati sarà poi arricchita da piante verdi e fioriture, colori e profumi prenderanno un ruolo importante, il tutto per regalare ai piccoli un’esperienza sensoriale completa che favorisca, inoltre, l’orientamento e la percezione dello spazio. Le disabilità non hanno il permesso di accedere mentre i più piccoli hanno piena libertà di movimento, con la possibilità di sperimentare arrampicate, salire e scendere dagli scivoli o dondolare. Un parco diverso, dove per la prima volta in Italia i bambini con diverse abilità hanno la possibilità di giocare e imparare liberamente, insieme ad amici e genitori.

 

Il progetto delle mamme

 

Presenti all’inaugurazione, oltre al sindaco della città Andrea Gnassi, anche le mamme che hanno accompagnato la realizzazione di questo progetto, guidate da Elvira Cangiano, Raffaella Bedetti di parchipertutti.blogspot.it e la blogger Claudia Protti; “In Italia i parchi accessibili sono ancora poco diffusi – spiega la Protti -, ce ne saranno circa una trentina. Questo però è un caso unico, un progetto interamente pensato e strutturato in termini di accessibilità, mentre solitamente troviamo al massimo qualche giostra agibile all’interno di un parco”. Tutto il parco è stato progettato per essere sfruttato indistintamente da tutti ponendo come idea centrale non quella della diversità ma della normalità, semplicemente offrendo a tutti i bambini la possibilità di giocare insieme mettendo da parte qualsiasi ghettizzazione.

tutti a bordo 2

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *