albero-natale-comune
221045268-72f41d5d-4cfa-45ad-b768-7ac2f9b4c047
swarovski-albero-natale-2016
valentino-albero-di-natale-2016
hotel-de-paris-monte-carlo-2016
bbgdjcp
0

Alberi di Natale 2016, i più originali

0
0


albero-natale-comune

Non è Natale senza luci, palline ed albero. Nelle case di tutto il mondo si fa a gara a chi allestisce l’abete più bello ed originale, tendenza seguita anche nel resto del mondo e non solo in Italia. L’originalità è infatti il trend da seguire per illuminare piazze cittadine e abitazioni. Non c’è Natale senza albero e città come Milano, Roma, Viterbo, Gubbio si sono date da fare per gareggiare tra loro nell’allestimento dell’albero più bello.

 

 

Alberi di Natale 2016: i più originali

 

 

L’albero natalizio deve essere scintillante e farsi ricordare, così all’Hotel de Paris di Montecarlo, arriva un abete prezioso firmato Chopard e fatto di bracciali Happy Hearts, protagonisti della collezione Happy Diamonds. Ad addobbarlo compaiono pietre preziose come turchesi, madreperle e onice, in luogo delle classiche palline.

E’ firmato maison Valentino l’albero natalizio allestito a Roma. Collocato dinanzi ad un edificio di giallo illuminato, l’albero, interamente coperto di luci, dona l’effetto scintallante alla piazza in cui è collocato, guadagnandosi il plauso dei romani.

A Milano, Swarovski realizza l’albero della Galleria Vittorio Emanuele II, collocando come puntale un gran fiocco di neve e sotto pacchi regalo con la firma del brand prezioso.

A Napoli invece la novità è ‘Nalbero’, che ricalca il concetto della Torre Eiffel, illuminandosi di vari colori esternamente, garantendo ai suoi visitatori di salirvi sopra, godendo del panorama del Golfo partenopeo, mentre ad esempio si sorseggia un caffè in uno dei punti vendita aperti sulla struttura. L’albero è stato realizzato dalla Italstage di Pasquale Aumenta, è alto 40 metri ed innalzato su 35mila tubi di multirezionale Lahye.

A Gubbio l’albero illumina la natura, rendendo un promontorio un ammasso di luce da guardare incantati mentre si passeggia per la città o si cammina in auto per spostarsi, mentre Viterbo “veste” letteralmente la Casa Comunale di luci, rappresentando l’albero a modo proprio,  valorizzandolo con i classici mercatini di Natale.

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *