0

Alimenti bio: il decalogo preferito dagli italiani

0
0


Italia sempre più bio. Aumenta il numero di cittadini che sceglie l’alimentazione salutare, che punta sui prodotti naturali. I dati statistici confermano che 6 famiglie su 10 preferiscono acquistare prodotti biologici.

 

Cibi bio: gli italiani preferiscono mangiare sano

 

L’Italia è il primo paese europeo impegnato nell’ esportare prodotti biologici.Tra gli alimenti più venduti rientrano le uova, covate fresche ogni giorno, raccolte dai contadini e vendute, come un tempo, nei mercati rionali. Prodotti ricercatissimi sono anche farine, frutta e verdure bio, contraddistinte dall’assenza di OGM, ovvero prodotti di sintesi, fertilizzanti e concimi.

Il latte biologico proveniente da mucche allevate in ampi spazi liberi e’, invece, l’alimento prediletto dalle mamme, che desiderano acquistarlo per i loro neonati. Ricercatissimi anche i derivati bio del latte, ovvero i formaggi, che stanno riscontrando una notevole crescita nel mercato mondiale, garantita dalla vendita on line su siti specializzati nella categoria, quali aidagreen.it. I formaggi, prodotti con latte da agricoltura biologica, sono sottoposti a rigidi controlli.

Altro alimento bio quotato sono le patate che, se consumate con la buccia, diventano ricche di vitamine. Successo senza limiti per lo yogurt biologico, derivato dalla fermentazione di latte, zucchero e frutta bio. Esso ha il vantaggio di essere ricco di fosforo, potassio, magnesio, sali minerali e vitamine.

Completa il decalogo dei cibi bio inseriti nei carrelli italiani, il pane prodotto con farine derivanti da grano e cereali  di  agricoltura biologica. Questo bene di prima necessità ha il vantaggio di durare più a lungo rispetto al pane tradizionale, conservando una naturale freschezza. Il burro bio, sempre più adoperato come condimento in quanto derivato dalla parte grassa di un latte biologico, garantisce invece minori rischi per la salute, così come la carne biologica, originata da allevamenti certificati.

Cambia dunque la filosofia del consumatore medio italiano che sceglie di mettere in tavola solo ciò di cui conosce la provenienza, badando alla genuinità del gusto, fondata sulla freschezza dei prodotti.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *