0

Altezze a confronto: le donne alte invecchierebbero peggio

0
0


Un famoso detto recita “Altezza, mezza bellezza”. Le ricerche scientifiche sfatano però questo mito, perchè a quanto pare, le donne più alte avrebbero un rischio maggiore di incorrere in problemi fisici una volta superati i 70 anni. L’unico modo per aggirare gli ostacoli da invecchiamento? Una dieta sana.

 

 

Donne alte vs basse: le prime invecchierebbero peggio

 

 

Donne troppo alte predisposte ad un invecchiamento precoce. A stabilirlo è una ricerca presentata al congresso della American Heart Association di New Orleans. Secondo i ricercatori dell’università di Harvard, le donne “spilungone”, dopo i 70 avrebbero maggiori problemi fisici e di memoria.

Lo studio ha coinvolto oltre 68mila pazienti seguite dal 1980 fino al 2012. Registrandone peso, altezza e comportamenti alimentari, i ricercatori hanno verificato come tutte erano ‘invecchiate in salute’. Le donne esaminate, divise in cinque gruppi a seconda dell’altezza, hanno consentito di giungere ad una conclusione: le ladies più basse, alte in media 157,5 centimetri, rispetto a quelle di 172,2 centimetri, hanno una probabilità più bassa di invecchiare male. Il ragionamento coinvolge l’incorrere di malattie croniche e la perdita di memoria.

Vero è, che le donne alte, ma con stili di vita salutari, abituate a mangiare più frutta, verdura e cereali integrali, aggirano qualsiasi ostacolo. La loro longevità verrebbe dunque curata a tavola. L’autrice della ricerca, tale Wenjie Ma, rivela che i dati saranno ulteriormente approfonditi e sul sito Livescience ribadisce che “una dieta salutare sembra indebolire il legame tra altezza e peggiore invecchiamento”.

Si sfata così una precedente ricerca danese, secondo cui le persone più basse (le donne in particolare), nella media si sentono penalizzate in alcuni momenti della vita, a confronto di donne più alte. La bassa statura non causa direttamente una riduzione nella salute fisica, anche se a volte può far sentire peggio chi soffre del complesso da statura, nella routine quotidiana.

 

 

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *