Antidepressivi in gravidanza, un pericolo per i bimbi?

0
0


Depressione e maternità: le cure possono essere efficaci o, addirittura, pericolose?
Una recente ricerca sta cercando di chiarire se l’assunzione di antidepressivi durante la gravidanza possa comportare dei rischi per madre e bambino.

In particolare, queste possibilità di rischio sono state evidenziate all’interno dell’ultima relazione del CDC (Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie), nella quale si evidenzia come nella fascia di età tra i 25 ed i 29 anni il 13% delle donne riceve una prescrizione per antidepressivi, percentuale che sale quasi al 17% per la fascia tra i 30 ed i 34 anni e arriva al 21% per le donne tra i 40 ed i 44 anni.

 

Più rischi per le gravidanze inaspettate

 

Ed è stato anche stimato come quasi la metà delle gravidanze registrate negli Stati Uniti non sia programmata. Questo ha indotto i ricercatori a spingere le donne a dei consulti periodici con il proprio medico, soprattutto nel caso in cui si trovino in età fertile. Infatti, l‘assunzione di farmaci antidepressivi, soprattutto nel primo trimestre di gestazione, può andare a colpire negativamente lo sviluppo del feto, in modo particolare a livello cerebrale.

Per questo, mentre gli studi proseguono, i ricercatori vogliono sensibilizzare le donne sui rischi legati all’assunzione di tali farmaci durante la gravidanza.

Stefania D'Ammicco Giornalista, scrittrice ed insegnante di yoga. Ama gli animali, canta in una rock band e cerca di imparare e scoprire cose nuove ogni giorno, sempre col sorriso sulle labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *