0

Bagnine troppo sexy costrette in pantaloni sulle spiagge delle Asturie

0
0


Sotto attacco il look troppo succinto delle bagnine spagnole. A quanto pare l’estate sulle spiagge di Gijon risulta davvero “bollente” e i bagnanti fingono di annegare due o tre volte al giorno, per farsi salvare dalle degne eredi di Pamela Anderson. Così scatta l’ordinanza di sostituire i bikini con i pantaloni, tra il dissenso di bagnanti e pubblico della rete.

 

 

Baywatch da urlo, nelle Asturie bandito il bikini

 

 

Lato B prorompente e non solo per le soccorritrici da spiaggia nel principato delle Asturie della Spagna settentrionale. Gli scatti hot finiscono su Twitter e il pubblico social si lascia andare ad eccessivi cinguettii. I commenti entusiasti sono stati ripresi dalla tv privata La Sexta che ha fornito una carrellata di immagini dettagliate delle Pamele Anderson spagnole, provocando una preoccupata reazione della direzione del Salvamento Maritimo.

Caldo a parte, per esigenze lavorative le bagnine sono state invitate ad indossare i pantaloni in spiaggia, onde evitare distrazioni, finti allarmismi ed ulteriori commenti scabrosi e sessisti. La decisione non è stata ben accolta dal popolo del mare, e neppure dall’assessore alla sicurezza dei cittadini Esteban Aparicio, che ha commentato: “Portano un costume da bagno normale; forse la perversione dell’uniforme sta nella mente di alcuni, ma io non la vedo”.

A difesa delle bagnine è intervenuta anche la presidente dell’Associazione delle Donne Separate e Divorziate delle Asturie, Jessica Castano che ha denunciato la dura repressione esercitata dai responsabili locali del Salvamento Maritimo, sulle donne che eseguono semplicemente il proprio lavoro con una divisa adatta alla calura estiva. L’ordinanza è stata letta come una limitazione alla libertà rosa e alla femminilità in genere. Non sono infatti i commenti su Twitter a generare sessismo, ma la stessa decisione limitante, crea una visione “bigotta” sulla figura della donna in genere.

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *