0

Baguette tostate alle erbe e formaggio: in forma sotto l’ombrellone ma con gusto!

0
0


Le calde giornate estive ci invogliano a nutrirci di pasti svelti, freschi e possibilmente leggeri: questo è ricco d’acqua vitaminica e poco calorico, perfetto sotto l’ombrellone. Chi lo volesse più sostanzioso potrebbe arricchirlo con formaggio, oppure con una dadolata di mortadella o di prosciutto, o con quello che la fantasia suggerisce.

 

INGREDIENTI

Cetrioli medi

4 baguette

2 e ½vasetti yogurt dolce

200gr Philadelphia

1 cucchiaio senape piccante

1 mazzetto rucola

1 mazzetto erba cipollina

2 spicchi aglio

250gr pomodorini sardi

10 foglioline basilico

2 cucchiai olio d’oliva extra vergine

1 cipolla di Tropea

 

 

PROCEDIMENTO

Pelare i cetrioli, tagliarli a metà per il lungo, con uno scavino togliere i semi e la parte gelatinosa, spolverarli abbondantemente di sale e lasciarli spurgare su un piano inclinato.

Tagliare le baguette a fette alte 1 centimetro, tostarle qualche minuto in forno caldo o nella toastiera.

In una ciotola, porre il formaggio molle con lo yogurt, le erbette tritate finissime (non il basilico e l’aglio), la senape e amalgamare bene il tutto; aggiustare di sale e pepe.

Pulire i pomodorini, tagliarli a minutissimi dadini in una scodella, condirli con il sale, l’olio d’oliva e il basilico spezzettato minutamente con le dita.

Risciacquare i cetrioli, asciugarli, tagliarli in diagonale a pezzi di 5 centimetri, farcire lo scavo con la crema di formaggio.

Strofinare le fettine di pane con lo spicchio d’aglio; al centro di ognuna, porre un mucchietto di pomodoro condito.

Disporre elegantemente i cetrioli farciti e le bruschette in un piatto di servizio, decorare con qualche pomodorino intero e degli anelli di cipolle di Tropea lasciati per qualche minuto in acqua e ghiaccio e poi asciugati, e dei rametti di basilico.

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *