Banana Republic e le maniche troppo strette

0
0


Sembra che le case di moda non possano mai avere pace, soprattutto nel confrontarsi con la clientela moderna e con il cambiamento non solo nei gusti ma anche relativo alle forme ed al fisico delle donne.

In questo caso si tratta di Banana Republic, un’azienda che realizza abbigliamento negli Stati Uniti e che avrebbe perso una parte del suo “fascino” a causa delle maniche delle sue maglie.
Infatti, sembra che i blazer della marca statunitense abbiano, così come indicato dal CEO Art Peck, delle maniche nelle quali le braccia di donne normali non sono in grado di entrare.

 

L’attenzione al dettaglio e alla clientela

 

Ho notato, e l’avevo già indicato in precedenza, come i blazer di questa marca siano davvero difficili da indossare da parte di donne che abbiano una taglia media – ha indicato Peck – soprattutto a livello delle maniche, che sono troppo piccole“.
E sembra che le aziende come Banana Republic e Gap stiano perdendo una parte della clientela non solo per le proprie scelte stilistiche, che pure potrebbero sempre incontrare una parte della popolazione come spesso accade, ma anche per la presenza di concorrenti in grado di offrire abbigliamento di qualità e alla moda a prezzi inferiori, come H&M e Zara.

tags:
Stefania D'Ammicco Giornalista, scrittrice ed insegnante di yoga. Ama gli animali, canta in una rock band e cerca di imparare e scoprire cose nuove ogni giorno, sempre col sorriso sulle labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *