Beauty detox: come prendersi cura della pelle dopo le feste

0
0


Le vacanze natalizie, purtroppo per noi, sono ormai solo un ricordo. Oltre alla fatica del ritorno alla routine quotidiana, chi maggiormente risente di abbuffate di cibo, alcol e nottate in bianco tra feste e partite a carte è la nostra pelle. I trattamenti detox, oltre che semplici da fare, sono ottimi per permettere alla nostra pelle di ritrovare benessere, idratazione e luminosità. Ma andiamo con ordine e vediamo nel dettaglio cosa fare:
1) Trattamento detox per il viso: la quantità di dolci ingurgitata, oltre che su fianchi e cosce, purtroppo ce la troviamo sul viso come un marchio della vergogna degno della lettera scarlatta. Oltre a purificare la pelle esternamente, per ottenere migliori risultati dovreste farlo anche “dall’interno”: per contrastare brufoli e punti neri cercate innanzitutto di evitare almeno per un paio di settimane alcol, dolci e fritti. Sì invece ad abbondante acqua, a tisane depurative ( che fanno bene anche per il resto del corpo) e al thé verde. Per depurare il fegato bevete ogni mattina, a stomaco vuoto, un bicchiere di acqua calda con qualche goccia di limone. Infine, ricordate sempre che se siete fumatrici, la pelle sarà maggiormente soggetta a impurità, secchezza e comparsa di rughe, quindi se potete, riducete il numero di sigarette giornaliero. Per quanto riguarda la detersione, lavate il viso con saponi neutri e non troppo aggressivi e preparate uno scrub casalingo da fare subito dopo la doccia mescolando in una tazzina qualche cucchiaio di zucchero di canna e del latte detergente. Subito dopo sbattete l’albume di un uovo con tre cucchiaini di miele e un cucchiaio di yogurt fino a formare una “crema” abbastanza densa. Spalmatela sul viso, lasciate in posa per 15 minuti e poi rimuovetela con acqua tiepida. Non dimenticate mai la crema idratante sia prima del trucco che ogni mattina e sera. Fate attenzione anche alle labbra, che risentono particolarmente del freddo e sono soggette ad antiestetiche screpolature e dolorosi taglietti. Applicate sempre un balsamo, anche più volte al giorno. Almeno due volte a settimana poi, quando fate lo scrub al viso, concentratevi anche sulle labbra, massaggiandone un po’ con movimenti rotatori. Se avete le labbra particolarmente secche, applicate del burro di karité o della vaselina e infine, evitate almeno per questo periodo, i rossetti matt che tendono a seccarle ulteriormente.
2) Trattamento detox per borse e occhiaie: quante sono le nottate in cui siete andate a dormire ad un’ora decente? Poche, non è vero? Ecco, così come per brufoletti e punti neri, anche borse e occhiaie sono lì per ricordarci che per tutto c’è un prezzo da pagare. Per eliminare i gonfiori potete acquistare in farmacia o profumeria delle mascherine in gel apposite, ma i vecchi cari metodi della nonna sono altrettanto infallibili e soprattutto più economici. Mettete nel freezer due cucchiaini da caffè di metallo e dopo almeno un giorno o una nottata, applicateli nel punto critico tenendoli in posa per almeno 15/20 minuti. Anche qui, stendete un abbondante strato di contorno occhi o crema idratante, poiché la parte sotto gli occhi è quella più soggetta a screpolature e alla comparsa di rughette d’espressione. Se non avete tempo per i cucchiaini potete ricorrere ad un altro semplice rimedio: quando vi preparate il thé, mettete da parte le bustine e utilizzatele per un impacco!

tags:
Martina Mattone Ha più di vent’anni, ma meno di trenta. Laureata in Lettere e specializzanda in filologia moderna è appassionata di moda e bellezza. Intollerante al lattosio e al genere umano (anche se a volte cade in tentazione e coglie il lato romantico delle cose). Crede fermamente nella vita e nel fatto che, come successo a Cenerentola, un paio di scarpe possano cambiartela.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *