Belle anche in dolce attesa. Prodotti promossi o bocciati

0
0


La gravidanza è uno dei periodi più belli e allo stesso tempo più delicati per la vita di una donna e spesso si è talmente prese dall’evento da tralasciare la cura di sé. Essere incinte non significa automaticamente trascurare il proprio corpo, anzi, proprio perché il fisico è sottoposto ad un cambiamento enorme bisogna invece averne maggiore cura! Nell’universo cosmetico potrebbe non essere semplice orientarsi nella scelta dei prodotti, così LadyO corre in soccorso di voi future mamme con questo piccolo vademecum di prodotti da evitare e con le relative alternative naturali e low cost!

Il primo prodotto a cui non potrete rinunciare durante la gravidanza è la crema anti smagliature. Queste ultime, sono purtroppo uno dei lati negativi al quale quasi nessuna donna incinta può sottrarsi. Per prevenire le smagliature la crema andrebbe applicata su pancia, seno e cosce fin dalle prime settimane di gravidanza. L’alternativa fai da te? Procuratevi olio di mandorle dolci o olio di argan. In un flacone vuoto diluite una parte di olio e qualche goccia di olio extravergine d’oliva, agitando per qualche minuto. Spalmate l’impacco sulle zone critiche una volta al giorno ( preferite di sera, dopo la doccia) lasciate agire una decina di minuti e per evitare di macchiare gli abiti tamponate l’eccesso con una velina.

Durante la gravidanza l’organismo è soggetto ad una maggiore produzione di melanina e ciò può causare delle antiestetiche macchie scure che si concentrano in alcune aree del corpo, tra cui il viso. A prescindere dalle macchie, idratare la pelle del viso è di primaria importanza anche in gravidanza. Attenzione alle creme che contengono acidi ( soprattutto salicilico e retinoico. Da evitare anche i derivati della vitamina A). Scegliete degli ingredienti più naturali possibili e senza comprare troppi prodotti aggiungete alla crema viso qualche goccia di limone che agirà da schiarente sulle macchie. Se prima della gravidanza avevate una pelle grassa o impura la gestazione dovrebbe aiutarvi nella risoluzione di questo problema. Purtroppo però non sempre è così e se vi ritrovate problemi di cute grassa o acneica attenzione a trattamenti a base di acidi o creme con ingredienti troppo pesanti. Via libera invece ad una maschera purificante all’argilla ( bianca o verde) una volta a settimana.

Uno dei dubbi che maggiormente assillano le donne incinte riguarda l’utilizzo delle tinture per capelli. In passato, erano assolutamente vietate, ma ora anche grazie alla messa in commercio di formulazioni più naturali e senza ammoniaca è possibile utilizzarle, seppur con parsimonia. Evitatele i primi tre mesi e poi, se siete solite affidarvi alle tinture di supermercato fate attenzione a sceglierla senza ammoniaca. Un’alternativa naturale e “bimbo friendly” è l’henné. Disponibile in varie sfumature di colore ha un bellissimo effetto luminoso sui capelli, ma purtroppo non ha la stessa durata di una tinta.

Per quanto riguarda i prodotti make up non ci sono indicazioni particolari. Nessun prodotto è veramente vietato, purché si faccia attenzione a scegliere prodotti make up sicuri e si accantonino quelli di bancarella senza certificazioni Ue o prodotti cinesi ( che andrebbero sempre evitati, non solo durante l’attesa). Preferite ovviamente quelli con degli ingredienti meno pesanti ( evitate prodotti contenenti petrolati, paraffina etc). Attenzione anche a quelli ad alto contenuto di siliconi. Il silicone forma un film impermeabile sulla cute che impedisce la traspirazione e ciò potrebbe favorire la comparsa di smagliature.
L’ultimo prodotto beauty che potete usare in gravidanza, ma con qualche piccolo accorgimento è il profumo. Si può adoperare senza problema, ma fate attenzione a non spruzzarli mai direttamente sulla pelle, soprattutto durante l’estate. Con il sole infatti, alcune sostanze contenute nelle fragranze sono foto- sensibili e rischiano di lasciarvi delle macchie scure dalle quali non riuscirete più a liberarvi.

Martina Mattone Ha più di vent’anni, ma meno di trenta. Laureata in Lettere e specializzanda in filologia moderna è appassionata di moda e bellezza. Intollerante al lattosio e al genere umano (anche se a volte cade in tentazione e coglie il lato romantico delle cose). Crede fermamente nella vita e nel fatto che, come successo a Cenerentola, un paio di scarpe possano cambiartela.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *