bianca-imbembo
kilesa
kilesa2
kilesa3
kilesa4
kilesa5
kilesa6
0

Bianca Imbembo: “Con Kilesa ho dato vita ad un sogno”

0
0


Con il suo caschetto biondo e la parlata veloce, Bianca Imbembo – già da lontano – dà l’idea di una donna “vulcanica”. Cresciuta all’ombra del Vesuvio, campana “di cuore” ma internazionale d’adozione, ha negli occhi lo scintillio di chi si sente realizzato. Superati da poco gli “anta” (anche se, a vederla, è davvero una ragazzina), è al vertice di un’azienda in continua espansione , Kilesa Italia, da cui trae perenne ispirazione per i suoi modelli, unici e ricercati. Una passione, quella per la moda che, come racconta, l’accompagna fin da bambina. Esempio di manager forse “atipico”, simpatica e briosa, è l’emblema della “self-made woman”. L’abbiamo intervistata, in esclusiva, e ci ha detto che…

 

 

Kilesa: quattro domande all’imprenditrice Bianca Imbembo

 

bianca-imbembo
Bianca Imbembo

Come nasce Kilesa?

Il mio sogno è sempre stato quello di creare accessori moda per donne forti ed eleganti, anche se mi sono ritrovata a lavorare per anni in ambiti diversi ricoprendo ruoli manageriali. Dopo aver creato una famiglia e aver seguito i miei figli fino a quando indipendenti, ho cominciato a sentire prepotentemente il desiderio di rimettermi in gioco e cominciare un’ attività che riuscisse a colmare i miei desideri. Così, nasce Kilesa. Ho dato vita ad un prodotto ecosostenibile nobilitando un materiale poco esplorato, accostandolo a pellami pregiati, e per questo motivo l’ Expo di Milano ha voluto che i miei modelli venissero esposti come innovativi. I problemi affrontati sono stati diversi, ma la spinta ad andare avanti l’ho ricevuta grazie ai consensi del pubblico che ha apprezzato dal primo momento e ai tanti riconoscimenti da parte di enti ed istituzioni nazionali.

 

Cosa ispira il suo design e quali sono le donne Kilesa?

Prima di tutto, ci tengo a dire che le borse Kilesa sono oggetti unici ed eleganti, che possono essere indossati indistintamente dalla mattina alla sera da donne versatili e chic; rispecchiano in pieno lo stile inconfondibile del Made in Italy di qualità, utilizzando materiali pregiati e naturali. Nella creazione, mi ispiro a tutte le donne ma, nel voler soddisfare le esigenze di una clientela di elité, ho scelto di farmi affiancare da un team di giovani designers, al fine di creare un prodotto sempre più ricercato e personalizzato.

 

Il suo è un marchio molto conosciuto anche su Internet. Nell’affermazione di un prodotto quanto conta, oggi, essere online?

Moltissimo. Nell’era 3.0 è fondamentale l’utilizzo dei social attraverso cui ci si racconta. Kilesa, fin dal primo momento, si è avvalso, per la diffusione, della collaborazione di fashion blogger che hanno svolto un ruolo importante per il miglioramento del prodotto, attraverso i feedback delle loro followers. Il target donna Kilesa è un target medio alto e le immagini o le storie raccontate sul web sono un continuo percorso – che porta Kilesa ad una Brand reputation di azienda affidabile e vicino al proprio acquirente. Kilesa si racconta come un’azienda che segue i cambiamenti della moda, pur adottando un mood personalizzato. Infatti, ad ogni prodotto è attaccato un cartellino che invita il cliente ad iscriversi alla newsletter dove può chiedere supporto ed assistenza, grazie ad un customer care dedicato.

 

Che sorprese riserverà Kilesa per la prossima stagione?

kilesa3Mentre l’ultima collezione – Primavera Estate 2017 – è stata caratterizzata dalla personalizzazione del simbolo del fiore di loto (Kilesa è un termine che nasce dalla filosofia orientale: sta ad indicare i sentimenti contrastanti che appartengono alla donna e viene rappresentato dal fiore di loto che, pur nascendo dalle acque putride, ne esce così bianco e puro da esaltarne il naturale splendore, ndr.), adottato come chiusura o come fregio, a novembre vorrei concludere un progetto cominciato un po’ di tempo fa grazie all’ attività di crowfounding creando una borsa che sia ecosostenibile, di qualità e fruibile da un pubblico femminile eterogeneo mettendo assieme food, ecosostenibilità e fashion. Il lancio del progetto sarà internazionale e mi auguro riscontri il successo desiderato.

 

Per saperne di più:  e-shop www.kilesa.fashion. E’ possibile trovare Kilesa nei negozi di Tokyo, Parigi, Dubai, Monaco e Düsseldorf.

 

 

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *