0

“Buon compleanno Topo…Lino”, la prima inedita della compagnia Ago&Filo

0
0


(di Gabriele Esposito)

 

La compagnia Teatrale Ago&Filo, come annunciato a settembre a margine della 4 giorni dei Giovani Democratici nei pressi dei Giardini di Santa Chiara, ha portato in scena la sua prima opera inedita al Teatro Bolivàr di Napoli, nei pressi di Piazza Materdei.

Una commedia musicale, scritta e diretta da Diego Rossi e Gino Tramontano, anche direttore della fotografia, che utilizzando un linguaggio semplice e diretto ha condotto il pubblico in un universo fantastico, a metà strada tra fiaba e realtà.

Ambientata a casa di Topolino (a cui Gino Tramontano ha donato la voce), Paperino, messo gentilmente a disposizione dalla Master Animation, avvisa l’amico di tante avventure dell’impossibilità di intervenire al suo compleanno. Il Genio (Diego Rossi), Ariel (Lucy Greco) e Aladdin (Gabriele Esposito), stanno allestendo le sale per la festa del “capo”. A loro si aggiungono man mano gli invitati: Ariel (Sara Scarparo) e Biancaneve (Roberta D’Ambra), ma anche due dei sette nani: Brontolo (Rosario Di Matteo) e Pisolo (Marco Maggio, che da la voce a Paperino). I commensali parlano dei problemi lavorativi giù in miniera e delle problematiche lessicali della Sirenetta. Tra musiche e balli, il discorso verte sulla ricerca di una felicità che può arrivare grazie ad un colpo di fortuna: la presenza della moneta numero 1 di zio Paperone, affidata dal ricco parente al Genio. Tutti pensano a rubarla, anche ispirati dalla Fata Madrina (Luciana Vassallo), e sistemare tutti i propri guai, cambiando così la propria situazione sociale. La moneta sparisce, il Genio chiama Robin Hood (Salvatore Di Matteo) e lo sceriffo Woody (Andrea Pisciotta), ma è Topolino ad intervenire e risolvere la situazione confermando di aver preso la moneta, prima che qualcuno potesse esserne ingolosito. Così la parabola si completa, con l’ingresso della torta e del festeggiato che chiudono la storia.

 

“Buon compleanno Topo…Lino”, un messaggio di pace 

 

Una storia che parla delle difficoltà della gente comune, con un linguaggio mai scontato, semplice e diretto, e che lancia un messaggio di pace tra le diverse culture: “ Possiamo essere amici, anche se abbiamo diverse culture”.

La piece teatrale, “Buon compleanno Topo…Lino”, non è il solito revival Disney, ma un percorso ontologico che partendo dalla narrativa semantica dell’immaginario, ma appartenente al reale, traduce in modo pragmatico le problematiche quotidiane, illustrando e veicolando un insegnamento per grandi e piccoli: il valore dell’amicizia e il non rubare.

Sulle scene, volutamente asciutte, per stuzzicare l’immaginario architettonico dello spettatore, fasci di luci coloravano i volti e i movimenti coreutici di attori e ballerine.

Le coreografie, deliziose e mai scontate, della maestra Imma Fummo e delle sue piccole allieve della Serendipity dance Luisa, hanno donato quel tocco di magia alle incantevoli canzoni interpretate dai cantattori.

La truccatrice Giuliana Ruggiero ha reso molto reali i personaggi; una verosimiglianza che il pubblico ha apprezzato tantissimo e che ha dato un ulteriore tocco professionale alla serata, oltre ai costumi gestiti e curati da Lucia Chiacchio, che ha operato in maniera precisa e veloce durante lo spettacolo, con cambi d’abito ed aggiusti in corso d’opera.

Il coordinamento della compagnia ha tenuto a ringraziare i suoi parteners (Pizzeria Corallo, Pakalolo, GamesBox, Parrucchiera Luisa) per la disponibilità e la fiducia riposta in questi giovani sconosciuti attori e a tutto lo staff del Teatro Bolivar, in primis a Tony De Luca, per la grande opportunità e per la simbiosi artistica.

La manifestazione ha avuto il plauso dei Giovani Democratici, che hanno concesso il patrocinio morale, e dell’Onorevole Leonardo Impegno, sempre sensibile a tematiche relative all’infanzia.

La favola della compagnia teatrale, abbracciata e attesa a fine spettacolo all’ingresso artisti, fino a tarda notte, continuerà: il Bolivar vuole metterla in cartellone per la prossima stagione teatrale e dalla Basilicata arrivano proposte per un tour estivo.

Ad maiora.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *