0

Calci ad un pallone per dire “basta” alla violenza sulle donne

0
0


Un torneo a 7 di calcetto per dire basta alla violenza sulle donne. Calci ad un pallone per fermare gli abusi e che un po’ metaforicamente rappresentano un calcio a chi sfrutta la violenza e anche a chi gira la faccia. Lo sport nazionale per sensibilizzare quante più persone possibile sul tema dei maltrattamenti che ogni giorno purtroppo migliaia di donne subiscono.

Si chiama “Fermati Otello Cup” e si terrà a Milano il prossimo 24 settembre. “L’iniziativa servirà a raccogliere fondi per sostenere ‘Ti amo se ti rispetto’,il progetto di prevenzione alla violenza di genere che da due anni portiamo nei licei milanesi ha spiegato Francesca Savoldini, Presidentessa dell’Associazione – il nostro obiettivo è di diffondere ed estendere i corsi anche alle scuole medie inferiori ed elementari”.

 

 

#FOCup2016

 

 

Il torneo, arrivato alla terza edizione, coinvolgerà dodici squadre sia maschili che femminili e vi parteciperà per la prima volta anche la formazione composta dalle donne impegnate in politica, come le consigliere comunali di Palazzo Marino, pronte a sfidare le colleghe parlamentari della Nazionale, allenate dalla ex calciatrice Katia Serra: “È la prima volta che scende in campo la squadra femminile del Consiglio Comunale – spiega Angelica Vasile, Presidente della Commissione Politiche Sociali – un grande traguardo, che da un lato denota l’aumento della presenza femminile nel nostro Consiglio, dall’altro la volontà dell’Istituzione di combattere la violenza di genere e gli stereotipi”. Per gli uomini scenderanno in campo la squadra della Polizia locale, vincitrice dell’edizione 2015, quella dei Vigili del fuoco, quella del Comune di Milano e dell’Alleanza delle cooperative. “Siamo al fianco dell’associazione Fermati Otello in questa nuova edizione della Cup per confermare l’impegno del Comune sia con le azioni di accoglienza e di aiuto messe in atto con la rete dei Centri antiviolenza milanesi, sia sostenendo le iniziative di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne – ha dichiarato Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano – In particolare è nostra intenzione rafforzare la presenza di attività nelle scuole, al fine di contribuire alla crescita e alla diffusione tra i più giovani del rispetto della donna e della condanna di ogni maltrattamento fisico e psicologico”. Esponenti di destra e di sinistra prederanno parte all’evento e per una volta metteranno via colori e appartenenze politiche per indossare un’unica maglia quella la violenza di genere. Il torneo è stato organizzato con il patrocinio del comune di Milano, della Lega Nazionale dei Dilettanti e dell’Associazione Italiana Calciatori; il fischio di inizio è previsto per le ore 13 presso il Centro Sportivo Vismara.

 

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *