0

Cibo e amore: il peso può variare nelle diverse fasi della relazione

0
0


Qual è il legame tra cibo e amore? Molto spesso alle donne capita di notare variazioni di peso nel corso di una relazione, probabilmente perché l’amore influisce in modo diretto sul senso di appetito e sul desiderio di cibo. Non è un caso se numerosi studi hanno evidenziato che le sensazioni suscitate dal sesso e dal mangiare provengono dalle stesse aree del cervello. Entrambi gli atti coinvolgono tutti e cinque i nostri sensi.  La psicologa Maryanne Fisher dell’Università St. Mary a Halifax, in Nova Scotia, ha notato come il nostro corpo si relazioni in modo diverso al cibo in base alla fase della relazione che si vive.
Ad esempio durante l’infatuazione è molto più facile perdere peso. Questo perché si è concentrate sul possibile inizio di una relazione, l’organismo produce sostanze come la feniletilamina – ormone della classe delle anfetamine – e norepinefrina che danno senso di eccitazione ed euforia. Si prova quindi un generale senso di appagamento, si concentra la propria emotività su un’altra persona e si perde il senso di appetito.

 

Cibo e matrimonio: l’amore fa ingrassare?

 

Al contrario invece, quando una relazione finisce e ci si ritrova a vivere un abbandono o un rifiuto, si può reagire in due modi: trascurasi, evitando di prendersi cura della propria persona e dunque non mangiare molto con conseguente perdita di peso, oppure cercare consolazione nel cibo stesso, ingrassando.
Molto spesso infatti, dopo la fine di un rapporto amoroso, si tende a ricercare quell’intimità venuta meno proprio attraverso il contatto con il cibo, tentando di colmare il vuoto lasciato dall’altra persona: il cibo diventa quello che in psicologia è chiamato sostituto simbolico.
A volte capita di essere attratti infatti da alimenti specifici, come ad esempio la cioccolata – in particolar modo quella fondente– proprio perché rilasciano sensazioni simili a quelle che si provano in una relazione. Ormai è risaputo che mangiare cioccolata favorisce la produzione di dopamina, la stessa sostanza che abbiamo in circolo durante l’orgasmo. Ecco perché molto spesso mangiare diventa un atto consolatorio.
Inoltre, uno studio condotto dall’Università del North Carolina, ha reso noto che le donne sposate o conviventi hanno il doppio delle possibilità di ingrassare rispetto alle coetanee single. Gli uomini invece ingrasserebbero soltanto una volta pronunciato il fatidico “sì, lo voglio”. Ma qual è il legame tra matrimonio e chili di troppo? Ancora appaiono sconosciute le ragioni che determinerebbero il fenomeno, ma si pensa che forse le cattive abitudini alimentari del partner e la sua indole pigra potrebbero condizionare l’altro, favorendo un mutamento nella forma fisica.
L’amore quindi ci rende sedentari?

Giulia Mirimich Amante della letteratura, aspirante giornalista con una passione smisurata per Parigi, i gatti e la pasticceria.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *