0

Cinque abitudini sbagliate sul beauty che non cambieremo mai

0
0


Ci sono delle convinzioni che, anche se sbagliate, non cambieremo mai, come avviene per esempio nei prodotti di bellezza. In questo campo, sono almeno cinque le abitudini sbagliate e che nonostante tutto non cambieremo e questo spinge le industrie ad adeguarsi ai nostri modi di pensare e agire, fabbricando quindi prodotti come noi crediamo sia meglio.

Sono convinzioni sbagliate ma così radicate che, piuttosto che provare a modificarle rischiando di non vendere i loro prodotti, le industrie si adeguano quando si preparano nuove formule e prodotti” – ha spiegato Belinda Carli, direttore dell’Institute of personal care science del Queensland in Australia, che ha anche stilato le 5 convinzioni erronee, pubblicate poi su Cosmetic Design, rivista tecnica di formulazione e packaging europea – che i consumatori non perderanno mai.

 

 

“Credenze” sbagliate: ecco le 5 più comuni

 

 

Annusiamo i prodotti prima e dopo averli acquistati. Anche se su l’etichetta del prodotto c’è scritto a chiare lettere “senza profumo” siamo abituati a dare un’annusata per eliminare ogni dubbio. Alla “sniffata” proprio non si rinuncia, che si tratti del flacone di shampoo o di un barattolo di crema per pelli sensibili. Il profumo è talmente importate che supera anche le altre performance.

Fa tanta schiuma? Allora lava di più! Quello che desideriamo è che lo shampoo, il bagno schiuma e la saponetta facciano quanta più schiuma possibile. La convinzione è che più il prodotto faccia bollicine più sia efficace alla pulizia del corpo. Ma non è così, anzi in alcuni casi indica perfino la presenza di troppe sostanze detergenti.

Le migliori creme sono quelle dense: dalle creme ci si aspetta prodotti densi, persino burrosi, perché siamo convinti che maggiore sia la viscosità e maggiore sia l’efficacia del prodotto. Ma non è così, anzi molti ingredienti ‘light’ sono equivalenti o migliori di grassi, cere e burri.

Se il prodotto di bellezza non ha bisogno di risciacquo allora vale di più. Completamente sbagliato, primo perché questi detergenti contengono più principi attivi rispetto agli altri e poi, anche, perché economicamente sono quelli che costano di più.

Cambiamo spesso creme di bellezza perché ne cerchiamo di migliori. L’ultimo punto riguarda i sieri di bellezza. L’abitudine è quella di cambiare marche e tipi di sieri per il viso nella speranza di trovare prodotti migliori. Spesso le aspettative che si riservano ad un piccolo vasetto di crema sono troppo alte: la verità è che non siamo mai soddisfatti del tutto e quindi decidiamo di passare alla concorrenza sperando abbia qualcosa di meglio.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *