0

Cioccolato e non solo: i cinque cibi anti-stress

0
0


Se si dovesse fare una lista dei piaceri della vita sicuramente il cibo sarebbe presente: che si tratti della sola e semplice soddisfazione del palato o di ricordi particolari, con pranzi e cene familiari che magari non finiscono nel caos più totale, non si può che inserire il cibo nella “top ten” finale. Se a questo si aggiunge anche il fatto che il magiare ci permette di combattere disturbi come stress, ansia e depressione allora, forse, è il caso di fare un po’ di attenzione in più a quello che mettiamo a tavola. Si fa sempre più lunga la lista degli esperti che celebrano le lodi della giusta alimentazione che funge da elisir di lunga vita e tra di loro c’è la britannica Charlotte Watts, che proprio sui cibi anti stress ha scritto un libro “The de-stress effetc”, una sorta di vademecum sui principali ingredienti che dovrebbero far parte nella nostra dieta per riuscire a contrastare almeno in parte lo stress della vita quotidiana. Un esempio goloso? Il cioccolato fondente, che rilascia endorfine, stimolando l’ormone della felicità e poi non contiene quantità eccessive di zuccheri e grassi, ragion per cui può essere consumato senza il timore di ingrassare.

 

Cibi sì e cibi no

 

Ma nel vademecum stilato dalla Watts si trovano anche cibi come la liquirizia che fa bene all’umore perché aiuta le ghiandole surrenali a produrre adrenalina quando lo stress le ostacola. Non si può fare a meno, poi, del pesce azzurro: essendo ricco di omega-3, elemento responsabile del buon umore, salmone, sgombro e simili per le loro proprietà sono in grado di ridurre l’infiammazione da stress delle cellule. La lista continua con i frutti di bosco che, conosciuti soprattutto per le loro capacità antiossidanti, sono anche in grado di prevenire l’invecchiamento prematuro dovuto allo stress, inoltre riducono il gonfiore di stomaco causato dalla tensione nervosa. Cosa evitare? Gli alcolici. Infatti, un consumo a lungo termine può provocare l’effetto opposto e cioè portare ansia e depressione. Ma anche il caffè: bevanda molto apprezzata e che certamente permette di ritrovare la giusta energia, che è però anche in grado di ridurre i livelli di serotonina nel corpo provocando ansia e irritabilità.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *