0

Coldiretti: la top-ten dei cibi super abbronzanti

0
0


Buone notizi in termini di salute e corretta alimentazione. La Coldiretti dichiara che i consumi di frutta e verdura sono cresciuti del quattro per cento nei primi mesi del 2016, “in netta controtendenza rispetto alla stagnazione generale”. Il merito è di smoothies, juice, frullati e centrifugati che hanno cambiato mercato ed abitudini italiane. D’estate soprattutto questi cibi vengono più largamente usati perchè fungono da superabbronzanti.

Frutta e verdura super abbronzanti: il decalogo

 

 

Sono sani e compaiono sulle tavole delle famiglie italiane soprattutto nella calda stagione perchè rinfrescanti ed abbronzanti: frutta e verdura, a prescindere dal colorito di partenza di ognuno, oltre a donare una pelle più luminosa, aiutano a catturare i raggi del sole e a difendere la pelle dai suoi effetti nocivi. Il merito è della vitamina A che favorisce la produzione di melanina nell’epidermide e stimola la rigenerazione cellulare.

Nella top-ten dei cibi che agevolano l’abbronzatura, rientrano carote, pomodori, patate dolci e zucche, che possiedono un antiossidante molto potente, il carotene. Sembra proprio che quando si mangiano porzioni multiple di questi prodotti freschi il colorito naturale della pelle diventi più scuro. Ottime a tal fine anche le verdure a foglia come spinaci e cavolo, ricchi di beta-carotene e capaci di influenzare la pigmentazione epidermica.

Il segreto per un’abbronzatura perfetta è una dieta ricca di pesche, pomodori, carote, albicocche, cicorie, lattuga, meloni e limoni, pomodori, ciliegie, che favoriscono proprio la produzione di betacarotene, deputato ad alzare le difese della pelle sotto il sole. Via libera anche al consumo dell’ananas: contiene bromelina, con proprietà antinfiammatorie contro eritemi solari o scottature.

Un aiutino in più all’abbronzatura ovviamente arriva dal consumo di bevende quali juice e smoothies, da acquistare già pronti o da preparare a casa usando acqua, mango, arancia, ananas, melograno, banana, carota, sedano, semi di lino, xantano e lucuma, da mixare insieme!

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *