0

La corsa: un nuovo metodo per stimolare la creatività

0
0


Correre è un toccasana per la salute e la creatività. Infilarsi le scarpette e andare al parco, infatti, per almeno 6 runner su 10 è l’ideale non solo per tenersi in forma ma anche per trovare la giusta ispirazione, liberare il proprio io e sciogliere qualche nodo complicato della vita privata o del lavoro. Non solo: la corsa al mattino, per il 97% dei runner è un ottimo modo per rendere migliore la giornata, soprattutto se poi le proprie imprese possono essere condivise sui social, appuntamento fisso questo per il 59% di coloro che praticano questo sport.

Questi sono solo alcuni dei dati emersi dalla ricerca internazionale commissionata da Brooks Running (marchio mondiale nel mondo della corsa, ndr) che ha intervistato oltre 7000 appassionati di sette diversi paesi che corrono almeno 2 volte alla settimana.

 

 

In Italia aumentano le runner donne: sono 6 su 10

 

 

Non sono mancate le “rivelazioni”, ma su una cosa gli intervistati sono tutti d’accordo: il 97% di loro è infatti convinto che una corsetta al mattino faccia bene all’umore. “I risultati della ricerca ci confermano quello che da tempo già sappiamo – ha spiegato Susana Pezzi Rodriguez, Communications Manager di Brooks Italia -. Cioè che correre ha il potere di cambiare la vita delle persone. Non a caso la filosofia alla base del nostro brand è “Run Happy”: la corsa vista non più come performance ma come attività che fa bene all’umore, alle relazioni e alla vita”. Nati come autodidatti, i podisti della domenica si trasformano poi in esperti corridori che non mancano di portare con sé ovunque vadano, vacanze comprese, le scarpette da corsa. Tra gli amanti dei classici della musica rock ai patiti della dance per la playlist da ascoltare mentre si corre, il dato “rivelazione” dello studio per il nostro paese riguarda le donne: sono sempre di più le italiane che praticano questo sport, 6 runner su 10 sono donne. Tra loro, il 57% preferisce andare a correre senza alcun make-up e il 47% usa il reggiseno sportivo anche nella vita di tutti i giorni.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *