0

Cowash, lo shampoo ecocompatibile fai da te

0
0


Capelli sempre puliti rispettando l’ambiente. Esiste una tecnica di lavaggio molto più ecocompatibile diffusa anche in Italia, proveniente dagli Stati Uniti e dall’America Latina: il cowash. Praticabile in casa, usa

acqua e una modesta quantità di balsamo.

Shampo ecocompatibile: come lavare i capelli rispettando l’ambiente

 

Lo chiamano cowashing ed è consigliato a chi pratica sport o lava spesso i capelli. Adatto a tutte le tipologie di chiome, ricce, secche, crespe, grasse o spesse, aiuta a combattere la forfora con l’inserimento di ingredienti assolutamente naturali.

Ad acqua e balsamo basta aggiungere qualche goccia di succo di limone (potente sgrassante naturale) oppure una minima quantità di olio di cedro o di tea tree. Inserire anche lo zucchero di canna, miele o aloe e olio di karitè crea un effetto scrub esfoliante, idratante sul capello, importante per rimuovere tutte le impurità del cuoio capelluto.

Nonostante lo shampoo abbia un elevato potere igienico, nuoce con i suoi componenti all’ambiente e tende ad essere spesso aggressivo sulla cute, danneggiandola. Il balsamo invece, è di per sè più delicato e sul mercato ne esistono tipi specifici per il cowashing. Naturalmente è possibile realizzarli anche a casa! La versione base prevede semplicemente l’aggiunta al balsamo dello zucchero. Basta mescolare in un bicchierino da caffè il balsamo con uno o due cucchiai di zucchero o un altro elemento naturale ed il gioco è fatto! Il composto va massaggiato sui capelli bagnati e lasciato in posa per qualche minuto, per poi proseguire al risciacquo.

Sul web ci sono video tutorial mirati che spiegano come prticare il cowash. I parrucchieri si dividono però sulla questione, tra favorevoli e contrari alla pratica. Il sistema di lavaggio capelli assolutamente naturale ed economico, evita di stressare la cute con i tensioattivi degli shampo e grazie all’uso del balsamo, lascia la chioma morbida.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *