0

“Crimini dell’anima”: sei autrici per un noir

0
0


Martedi 11 ottobre alla Feltrinelli di Napoli piazza dei Martiri, è avvenuta la presentazione del volume Crimini dell’anima, (ed. Homo Scrivens117 pgg, 14 euro), a opera di sei autrici. Sei racconti noir, venuti fuori dall’estro creativo di sei fra i partecipanti al corso di scrittura noir tenuto dallo scrittore Maurizio de Giovanni tra il 2014 e il 2015, proprio presso la Feltrinelli.

 

Sei episodi per scavarsi dentro

 

Sei racconti per sei autrici, sei storie noir, legate da un filo conduttore unico che è la partecipazione, guarda caso, a un corso di scrittura noir.

Le storie prendono il via, infatti, dal corso di scrittura e nei sei episodi tornano echi e assonanze di quegli incontri che appare evidente essere stati fondanti per la realizzazione del progetto e della stesura dell’intero libro.

Ciascun protagonista, quattro donne e due uomini, ha caratteristiche ben dettagliate e che evolvono nel corso del racconto, a significare la crescita di un pensiero omicida nella mente; personalità, moventi e nevrosi individuali, sofferenze non elaborate, manie e invidie costituiscono il sottofondo delle atmosfere torbide in cui germogliano e si sviluppano i piani criminosi.

A presentarlo, la scrittrice salernitana Piera Carlomagno, l’editore di Homo Scrivens Aldo Putignano e le letture della sempre brava e appassionata Rosaria De Cicco, attrice napoletana.

Le sei autrici appartengono a personalità e ambienti differenti, alcune di loro si sono conosciute grazie al corso frequentato e hanno lavorato al progetto del libro via mail, sviluppando e realizzando un’iniziale proposta di Mariagiovanna Capone.

L’allegria e la semplicità hanno caratterizzato l’evento e l’approfondimento attento e sensibile della lettura della Carlomagno ha enucleato da ciascun racconto un pezzo dell’anima dell’autrice.

 

Sei donne a confronto col mistero

 

La sala della Feltrinelli era colma, come nelle grandi occasioni.

Le sei autrici, solo donne per caso e non per scelta, si presentano e si raccontano, offrendo al pubblico in ascolto le mosse da cui ha avuto origine la propria storia narrata nel libro, accennando all’importanza di certe regole di scrittura, di approccio al noir e di impostazione di un romanzo collettivo apprese nel corso condotto dal de Giovanni e alla piacevolezza e atmosfera che lo scrittore ha saputo attribuire alle sue lezioni.

Le sei autrici, di età e interessi differenti, ma accomunate dalla passione per la scrittura, si sono per la prima volta cimentate nel noir, guardando allo specchio le proprie parti nere prima di tutto con se stesse e poi nel confronto e nello scambio col gruppo delle altre cinque, costituito, oltre che dalla giornalista professionista Mariagiovanna Capone, da Vera Arabino, anche lei giornalista professionista e webwriter, da Brunella Caputo, regista e attrice, Gabriella Ferrari Bravo, psicoterapeuta, dalla psicologa Francesca Laccetti, che lavora anche con la scrittura nel suo campo professionale ed è nostra collaboratrice su LadyO e da Rosaria Vaccaro, funzionario dirigente di pubblica amministrazione in pensione, con la passione per il teatro.

Iniziativa intrigante e promettente. Buona fortuna a tutte!

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *