Cura e Bellezza si incontrano all’Armuar di Torino

0
0


Un angolo di pace e bellezza nel cuore di Torino. Questo è l’Armuar, “l’armadio” in piemontese, ideato da Alessandra e Roberta e che offre a tutte le donne che amino i vestiti, la cultura e il tempo trascorso senza fretta tanti abiti da provare e da portare con sé.

Sì, perché all’Armuar si va ovviamente per comprare una gonna oppure un bel vestito, ma, alla fine, ci si ritrova a chiacchierare e a scambiare esperienze e sorrisi con le due “mamme” di questo progetto, nato il 21 marzo del 2015.

Abbiamo sempre avuto la passione per i mercatini e anche per il vintage – spiega Roberta – e abbiamo deciso di ‘rimettere in circolo’ i vestiti che da tempo non utilizzavamo più ma che erano ancora nuovissimi. Così, siamo partite dall’apertura della pagina Facebook per condividere con la rete il nostro progetto“.

E l’Armuar si è diffuso sempre di più, grazie al semplice passaparola delle tante donne che, da quasi un anno, frequentano il suo salotto. E chi sono queste “clienti” che si affacciano e spiano nell’armadio? “Sono soprattutto le donne tra i 35 ed i 50 anni a venire da noi – specifica Alessandra – e con ognuna di esse ci accorgiamo di avere qualcosa in comune: un interesse, una passione o delle esperienze“.

 

All’Armuar i vestiti vivono di nuovo

 

E’ proprio questo il bello di un posto così, che non è un negozio ma è un luogo nel quale i vestiti e gli accessori possono vivere una seconda vita, essere amati e continuare a regalare ricordi a chi li sceglie.

Non volevamo creare un negozio online, ma incontrare direttamente le persone – aggiunge Roberta – poiché i vestiti vanno toccati e provati“. Online, infatti, si trovano le foto degli abiti, abbinate spesso ad un libro o ad altri riferimenti culturali: “Con le nostre foto – chiarisce Alessandra – avevamo l’obiettivo di evocare uno stile di vita particolare, più che uno stile di moda“.

Vivere l’esperienza di un pomeriggio passato con le madrine dell’Armuar vale davvero la pena, in quanto si lascia il suo salotto sempre con qualcosa in più che sia un vestito o un sorriso.

Per chi volesse conoscere le iniziative di questo progetto è disponibile la pagina Armuar Torino su Facebook.

Stefania D'Ammicco Giornalista, scrittrice ed insegnante di yoga. Ama gli animali, canta in una rock band e cerca di imparare e scoprire cose nuove ogni giorno, sempre col sorriso sulle labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *