0

Curate abbigliamento e acconciatura? Potreste guadagnare fino a 13 mila euro in più

0
0


Dimenticate il vecchio adagio “l’abito non fa il monaco”. Se state cercando lavoro o volete fare carriera, dovreste tenere in conto che l’apparenza e, in particolare, una certa cura nel vestire e nel modo di acconciare i capelli assicurerebbe alle donne guadagni superiori, in qualche caso fino al 70%.

Secondo uno studio pubblicato dal Journal Research in Social Stratification and Mobility, infatti, i datori di lavoro nell’assumere nuovo personale o nel concedere bonus e avanzamenti di carriera al vecchio non terrebbero conto tanto della bellezza fisica della persona, quanto della sua eleganza e del modo in cui si prende cura di sé.

 

Non conta tanto la bellezza “oggettiva”, quanto la capacità di prendersi cura del proprio look

 

Anche se siete convinti che nel mondo del lavoro vada avanti solo chi ha una certa prestanza fisica, insomma, lo studio sembrerebbe darvi torto. Dalle risorse umane di aziende ed enti non guardano alla bellezza “oggettiva” – ammesso che esista- del lavoratore, ma all’accuratezza nel vestire, nello scegliere gli abbinamenti, nel tenere in ordine i capelli. Tradotto in numeri? Significa che una donna che ha a cuore il proprio aspetto fisico può guadagnare fino a 13mila euro in più rispetto alle altre colleghe. Stando a una stima degli stessi ricercatori, insomma, il compenso medio di una donna che curi ogni dettaglio del suo aspetto fisico può toccare i 32mila euro, contro i poco più di 16mila euro per una donna meno curata e, addirittura, i “soli” 28.5mila euro di una donna dalla bellezza statuaria.

Cura della persona, insomma, vince su bellezza. Lo studio in questione, così, suona come una sorta di rivincita rispetto alle tante ricerche precedenti che avevano suggerito come le persone più attraenti riuscissero a guadagnare di più, qualche volta fino al 20%, delle persone meno belle fisicamente. Ora, insomma, sembra la capacità di prendersi cura del proprio corpo fin nei dettagli a determinare il peso della busta paga.

L’ennesimo scacco di una società dell’apparire? Non secondo alcuni. Fare attenzione al proprio look, infatti, potrebbe essere un segno di precisione, accuratezza, puntualità. Come ha spiegato al Daily Mail Naomi Isted, consulente d’immagine ed esperta in fatto di beauty, infatti “prendersi cura della propria persona è fondamentale, così come vestirsi in maniera adeguata a ogni occasione. Ciò non dev’essere letto, però, come una pressione che grava sulle donne, bisogna invece sottolineare l’importanza di dare il meglio di sé in ogni aspetto della vita, curando anche la propria persona.

Virginia Dara Siciliana di nascita, milanese e ora un po' romana di adozione. Le piace pensare di essere i libri che ha letto, la musica che ha ascoltato, i posti in cui ha vissuto, le persone che ha incontrato. Blogger da sempre e da anni collaboratrice freelance presso diverse testate online. Crede profondamente nel potere curativo della scrittura (e spera di poterne anche vivere!).

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *