Home Associazioni Breast Unit in tutta Italia per combattere il cancro: l’appello di Europa Donna
0

Breast Unit in tutta Italia per combattere il cancro: l’appello di Europa Donna

0
0


Un video appello lanciato da Europa Donna Italia per chiedere alle istituzioni italiane di applicare in tutte le regioni del paese la normativa europea che attivi i Breast Unit, ovvero i centri senologici per la cura del cancro al seno.

Era il 1998 quando ci fu la prima European Breast Cancer Conference, durante la quale fu stabilito che le donne affette da tumore al seno dovessero essere curate da un team di esperti multidisciplinare; ed era il 2006 quando dal Parlamento europeo arrivarono agli Stati Membri direttive sull’attivazione – entro il 2016  – dei cosiddetti Breast Unit, centri senologici multidisciplinari altamente specializzati per la cura del cancro al seno, dove le percentuali di guarigione aumentano del 18%.

Nel 2014 l’Italia firma il decreto che fissa proprio allo scorso anno il termine ultimo per la realizzazione in tutto il paese di questi centri. La verità, però, è che ancora in molte regioni italiane le Breast Unit sono un miraggio o non sono adeguate agli standard europei. Così Europa Donna Italia, movimento per i diritti delle donne per la prevenzione e la cura del tumore al seno presente in 47 paesi, ha deciso di lanciare un video appello che obblighi le istituzioni nazionali e regionali a rispettare la legge.

Protagonisti del filmato medici, volontarie, volti noti del mondo dello spettacolo (come la produttrice musicale Mara Maionchi, ex paziente proprio di cancro al seno), ma soprattutto pazienti; “Abbiamo voluto che il nostro appello fosse condiviso ed espresso da tutti gli attori coinvolti sul tema del tumore al seno – spiega Rosanna D’Antona, presidente di Europa Donna Italia – per questo nel video la voce delle donne si unisce a quella dei rappresentanti delle società scientifiche che a vario titolo si occupano di diagnosi, cura, assistenza della paziente in tutto il suo percorso”.

 

 

“Il tempo è scaduto”, si ammala una donna su otto

 

 

Il cancro al seno è ancora la causa numero uno di morte per la popolazione femminile. E sono sempre di più le donne che si ammalano; una donna su otto, secondo le statistiche, e nel 2016 i casi diagnosticati sono stati 50mila. “Il tempo è scaduto” – sostiene con forza Rosanna D’Antona – “C’è bisogno che i Breast Unit siano attivati in tutte le regioni”.

Il video fa parte di una campagna più ampia, nella quale Europa Donna Italia ha inserito anche una raccolta di firme per chiedere al Ministero della Salute non solo che tutte le Regioni attuino una politica di implementazione e attuazione dei Breast Unit, ma anche tutta una serie di azioni che garantiscano la qualità di questi centri e quindi cure sempre migliori per le donne.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *