Depilazione: tutto ciò che c’è da sapere!

0
2


La depilazione è uno dei momenti in cui ogni donna rimpiange di essere tale, ma d’estate è praticamente impossibile saltare questo appuntamento. Sulla depilazione esistono però tanti miti da sfatare e soprattutto tanti piccoli accorgimenti per renderla meno spiacevole che spesso vengono trascurati da noi donne per negligenza o mancanza di tempo. Vediamo insieme quali:

 

 

Prima e dopo: consigli per l’uso

 

 

Prima: Prima di iniziare è utile fare uno scrub massaggiando anche la pelle con un guanto di crine che oltre a rimuovere le cellule morte aiuta anche a “liberare” i peli incarniti, migliorando la depilazione. Questo procedimento sarebbe ottimo la sera prima della depilazione o, in caso non abbiate molto tempo, anche qualche ora prima. Se invece volete utilizzare la ceretta e preferite farlo in casa fate prima un bagno caldo: con l’effetto del calore i pori si dilatano e lo strappo è meno doloroso.

Dopo:  ricordate sempre di non applicare profumi, deodoranti a base d’alcol o prodotti aggressivi poiché la pelle potrebbe irritarsi, prudere o arrossarsi. Applicate sempre uno strato di crema lenitiva per idratare la pelle e soprattutto, evitate di esporvi al sole subito dopo!

Se utilizzate un epilatore elettrico ricordate di non usarlo per le zone delicate del corpo come inguine e ascelle e prima del trattamento  passate un batuffolo di cotone imbevuto di alcool sulla pelle. Oltre a disinfettare, rinfresca, previene le follicoliti e funziona da leggero anestetico.

Se invece vi affidate alla “cara” vecchia lametta ricordate di non “prestarla” tra amiche né con il vostro lui. La lametta deve essere strettamente personale! Non usate neppure le lamette da barba da uomo poiché non adatte al tipo di pelo femminile.

La ceretta non è la migliore amica dei peli incarniti che se presenti andranno sempre eliminati con l’aiuto di una pinzetta. Se soffrite di fragilità capillare o vene varicose la ceretta va limitata al minimo. Se non vi affidate all’estetista e preferite la ceretta fai da te ricordate di utilizzare il borotalco prima della depilazione. Il talco aiuta la cera a depositarsi, migliora il risultato finale e rende più facile eliminare i residui di cera.

 

 

Falsi miti: quali i più comuni?

 

Per quanto riguarda invece i miti da sfatare il primo riguarda la lametta. Comunemente si pensa che se i peli si tagliano con il rasoio poi ricrescano più folti e duri. Falso! Il pelo, una volta tagliato, non cambia lo spessore del suo fusto. Lo stesso discorso vale purtroppo per la ceretta, erroneamente definito un metodo per far diminuire i peli. I peli saranno gli stessi. È vero però che lo strappo della ceretta, estirpando il pelo dal bulbo lo rende più sottile e quindi nel complesso meno visibile.

Per chi invece si è affidato o vorrebbe affidarsi alla depilazione laser con l’illusione di liberarsi per sempre dei peli superflui c’è una cattiva notizia. Essa infatti riduce molto la quantità di peli nella zona trattata, ma per avere un risultato perfetto bisogna fare continui ritocchi. Inoltre per “depilazione permanente” si intende che i peli eliminati non ricresceranno per un lungo periodo (mesi), ma non per sempre.

Martina Mattone Ha più di vent’anni, ma meno di trenta. Laureata in Lettere e specializzanda in filologia moderna è appassionata di moda e bellezza. Intollerante al lattosio e al genere umano (anche se a volte cade in tentazione e coglie il lato romantico delle cose). Crede fermamente nella vita e nel fatto che, come successo a Cenerentola, un paio di scarpe possano cambiartela.

Comment(2)

  1. Della ceretta, se non sbaglio si dice che, estirpando il pelo “rischia” di danneggiarne la matrice, di volta in volta. E’ vero però che l’unica differenza col rasoio è che il pelo si riforma proprio da zero, dove uno rasato semplicemente ricrescerà della lunghezza che è stato tagliata via. Mai più lungo, però.

    I peli folletto trasformati in terminale? Nah, succede da adolescenti, perchè eliminando e radendo il vecchio strato di peli facciamo ricrescere il nuovo, composto di follicoli rafforzati dagli ormoni, che presto o tardi sarebbero venuti su comunque, raderli o meno non fa differenza.

    1. Qualcuno dice così, qualcun altro che – piano piano – con questo metodo i peli si indeboliscano fino a diradarsi. L’importante è scegliere seguendo la propria tipologia di pelle ed eventuali problemi dermatologici, così da limitare i danni.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *