0

Dieci litri di acqua al giorno: la sfida ai vip in occasione dell’Earth Day

0
0


È l’ennesimo challenge a suon di hashtag, ma questa volta l’intento è nobile. Con #1dayon10liters, infatti, Green Cross e Giorgio Armani hanno sfidato vip, personaggi famosi e piccole celebrità della Rete a vivere per un giorno con 10 litri d’acqua, un decimo della quantità che sciupiamo abitualmente. L’occasione è l’Earth Day, la Giornata della Terra che si celebrerà in tutto il mondo il prossimo 22 aprile per sensibilizzare ai temi della sostenibilità, del consumo responsabile e della green economy.

A raccogliere la sfida di #1dayon10liters ? Già tante donne dello spettacolo tra cui Nancy Brilli, Loredana Cannata, Francesca Cavallin, Samantha de Grenet, Catena Fiorello, Tessa Gelisio, Paola Maugeri, Elisabetta Pellini.

 

“Non c’è un pianeta di riserva”: così si impara il valore dell’acqua

 

A loro il compito di dimostrare che un uso più moderato delle risorse d’acqua è possibile. Le risorse idriche del nostro pianeta in esaurimento sono, infatti, una delle più notevoli fonti di preoccupazione. Già oggi ci sono zone in cui la carenza d’acqua conta numerose vittime: secondo alcuni dati Unicef, per esempio, 750 milioni di persone non hanno accesso ad acqua potabile e circa 1.000 bambini muoiono ogni giorno per malattie legate ad acqua non sicura e all’assenza di servizi igienico-sanitari. “Non abbiamo un Pianeta di riserva, per cui dobbiamo essere noi ad agire subito attraverso scelte consapevoli e comportamenti quotidiani virtuosi per garantire che ci sia acqua pulita e un futuro per i nostri figli”- così, insomma, Paola Maugeri ha riassunto lo spirito con cui lei e tanti altri colleghi dello spettacolo hanno già accettato la sfida di #1dayon10liters.

L’iniziativa, parte della più grande campagna “Acqua for Life” firmata Green Cross e Armani, servirà a finanziare la costruzione di pozzi, sistemi per la raccolta dell’acqua piovana e servizi igienici all’interno di complessi scolastici in paesi come Ghana, Senegal, Costa d’Avorio, Cina, Argentina, Bolivia, Messico, Sri Lanka. I risultati? Si andranno aggiungere a quelli già ottenuti dal 2011: accesso all’acqua potabile garantito a 108 comunità in 8 Paesi di 3 continenti e oltre 880milioni di litri di acqua erogati ogni anno.

Virginia Dara Siciliana di nascita, milanese e ora un po' romana di adozione. Le piace pensare di essere i libri che ha letto, la musica che ha ascoltato, i posti in cui ha vissuto, le persone che ha incontrato. Blogger da sempre e da anni collaboratrice freelance presso diverse testate online. Crede profondamente nel potere curativo della scrittura (e spera di poterne anche vivere!).

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *