Home Moda & Bellezza Dolce e Gabbana: “La nostra Chiesa è la Moda”
https://www.bing.com/videos/search?q=dolce+e+gabbana+ultima+sfilata+2018&&view=detail&mid=892057964C4E0ADB81BC892057964C4E0ADB81BC&&FORM=VRDGAR

Dolce e Gabbana: “La nostra Chiesa è la Moda”

0
0


La chiamano “devozione fashion” ed è un tripudio di bustier, paillettes e guêpière. In passerella Dolce e Gabbana legano la musica sacra all’icona del loro stile: un cuore sacro dorato, usato come fibbia su abiti ed accessori moda, la fa da padrone in ogni dove.

Devotion’, sono le borse dell’ultima collezione, frutto di una vera e propria vocazione per il fashion style, come spiegano gli stilisti alla stampa: “La nostra chiesa è la moda, non lo facciamo per soldi, ne facciamo tanti, è vero, ma la passione è la stessa degli inizi”.

 

 

‘Devotion’, sacro e profano nella moda Dolce e Gabbana

 

 

In passerella arrivano gli abiti guêpière e i bustier, ricalcando una tendenza anni Novanta, lanciata proprio dalla coppia di stilisti che mirano a  far sentire sexy ogni donna.

Misticismo e tendenza, trovano comunque aderenza nello stile creativo di Domenico Dolce e Stefano Gabbana, che all’Ansa dichiara con fierezza: “Sono cattolico, per questo ho tante idee sul tema. Non a caso ho pensato un cappotto-tonaca col cappello da prete tutto ricamato, a dei bomber con le ali dell’angelo e a delle borsette-tabernacolo”.

La moda dei due stylist privilegia i damascati sontuosi sui cappotti ed abiti ricamati; si ispira alla regina Maria Antonietta tra luccichii e parrucche, con gonne che richiamano paramenti sacri e solennità.

E’ l’amore il comune denominatore di tutto: la parola ‘Love’ campeggia su collane e orecchini a forma di borsa, su calze,  bustier e tute da rapper. Il tutto coinvolge perfino l’universo sartoriale maschile e viene applaudito dal mondo radical chic e nobile del fashion weekend presentato con blasonata sfilata alla Rinascente di Milano.

Dolce e Gabbana non si limitano all’ovvio, puntano all’esclusività e all’opulenza, per uomini e donne di oggi, che strizzano l’occhio alla generazione pop!

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *