0

Dolori mestruali, anemia, ansia: combatterli con il rame

0
0


Il rame è un metallo dall’inconfondibile colore rosso, impiegato nei secoli per gli usi più svariati grazie alle sue mille proprietà e presente, in quantità diversa, in numerose parti del corpo, tra le quali: cuore, fegato, ossa e muscoli.

Il rame è conosciuto sin dalla Preistoria, poiché è il primo metallo utilizzato per la costruzione di utensili: diversi oggetti rudimentali in rame sono, infatti, stati trovati tra i resti di civiltà antiche in Grecia, Egitto e altri luoghi in Europa e Asia. L’usanza di indossare al polso un braccialetto di rame, pratica comune anche oggi, risalirebbe a circa 6 mila anni a.C.,e servirebbe contro i reumatismi e le infezioni.

 

Ma quali sono i benefici e le proprietà terapeutiche del rame?

 

Proprietà:

Questo prezioso minerale aiuta l’assimilazione del ferro da parte dell’intestino, oltre a svolgere una funzione importante – insieme alla vitamina C, di cui sono ricchi diversi alimenti – per la formazione dell’emoglobina, delle ossa e degli enzimi che si occupano di mantenere elastici il muscolo cardiaco e i vasi sanguigni e che svolgono una funzione protettiva contro l’azione dei radicali liberi. Il rame è utile per aumentare le difese immunitarie, attivare il metabolismo ed è anche in grado di svolgere un’azione disintossicante per l’organismo. Inoltre, svolge una funzione importante anche dal punto di vista psicologico: stimola, infatti, l’attività onirica, sviluppando la fantasia e non solo.

Il rame è oggi utilizzato per combattere i dolori mestruali, i sintomi della menopausa e in caso di anemia, astenia, anoressia, arteriosclerosi, disturbi circolatori e gastrointestinali e diverse malattie cardiache, come l’ipertensione. Questo minerale è, poi, in grado di attenuare i crampi e i dolori articolari e di natura reumatica, oltre che essere capace di combattere le infiammazioni batteriche e virali: il rame vanta, infatti, un’azione antisettica contro stati sia infettivi che virali. Può essere utile contro stanchezza, insonnia – che può essere causa di ipertensione – ansia, depressione e irritabilità.

Il fabbisogno quotidiano di rame è pari a circa 1,5-5 mg, a seconda delle varie esigenze: il quantitativo varia, infatti, in base a sesso ed età, oltre a essere diverso per le donne in gravidanza e in allattamento. Volendo assumerlo per via orale, la concentrazione ideale per il rame è 10 ppm (parti per milione)  e, a seconda delle problematiche che si vogliono contrastare, si utilizza in ragione di un dosaggio tra i 4 ed i 10 ml al giorno ripartendolo nell’arco della giornata il più possibile. E’ importante utilizzare un rame colloidale puro in particelle ed evitare rame ad alta concentrazione di ioni. Il rame è un minerale è un ottimo prodotto se utilizzato per uso topico,  ideale per linee sottili e rughe per la pelle. In cosmetica, infatti, è impiegato proprio perché aumenta la formazione di collagene e la produzione di elastina, prevenendo le rughe e il rilassamento cutaneo.

La carenza di rame può portare sintomi come anemia, disturbi al sistema nervoso e alle ossa, problemi cardiovascolari, nonché alla pigmentazione di capelli e pelle. La carenza può essere combattuta mangiando alimenti che contengono questo minerale o assumendo un integratore alimentare di rame.

Effetti collaterali:

Non esistono controindicazioni specifiche legate all’assunzione di rame ma un dosaggio eccessivo può portare a intossicazioni e danneggiamenti della flora intestinale, irritando stomaco, mucose dell’esofago e faringe.

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *