0

Drappo rosso per Palma Campania: ortopedico uccide la moglie e si suicida

0
0


Omicidio-suicidio nel napoletano. A Palma Campania, Napoli, un ortopedico ha ucciso la moglie e si è tolto la vita lanciandosi dal terzo piano della sua abitazione. E’ ancora femminicidio.

 

Femminicidio Palma Campania

 

Si chiamava Aniello Lamberti il noto ortopedico che ha freddato la consorte con un colpo secco di arma da fuoco alla testa. L’uomo aveva 59 anni e lavorava all’Ospedale di Nola. La vittima, Angelina Fusco, era invece una 54enne insegnante di scuola media. Insieme avevano due figli maggiorenni, un maschio e una femmina. Dopo aver commesso l’efferato gesto l’assassino ha deciso di darsi la morte catapultandosi nel vuoto dall’abitazione di famiglia sita in in via Croce 52. Lo schianto al suolo è avvenuto all’interno del cortile della proprietà immobiliare.

La notizia scuote la cittadinanza di Palma Campania. La coppia infatti era molto nota in paese. Seppur in modo diverso, marito e moglie sono morti sul colpo. Dalle testimonianze dei vicini è emerso intanto che i due, prima di trovare la morte, avessero litigato.

Il sindaco di Palma Campania, Vincenzo Carbone, conoscente della coppia defunta, commenta l’evento luttuoso descrivendolo come una “tragedia inspiegabile: “Sono stupefatto, come tutta la nostra Comunità niente lasciava immaginare una cosa del genere. Avevo visto il dottor Lamberti l’ultima volta domenica scorsa, ad una rassegna canina organizzata al Campo Sportivo. Aveva un “beagle” ed aveva partecipato Era un personaggio ironico, divertente, conosciuto da tutti per la sua attività professionale. Animava da anni il Carnevale di Palma Campania”.

Il primo cittadino parla di un “momento di follia”, poi aggiunge in merito: “L’ho visto a terra, con la testa all’indietro. Deve essersi lanciato di spalle. Era un medico e sapeva come poter morire con certezza”. A suo dire la consapevolezza di quanto commesso ha spinto il noto ortopedico al suicidio. L’ennesima violenza contro una donna si è compiuta, ora sono in corso le indagini per approfondimenti sul caso.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *