0

Dress code da lavoro, nel Regno Unito imporlo è discriminazione sessista

0
0


Donne e discriminazione di genere sul posto di lavoro. I deputati britannici prendono atto della situazione reale, la esaminano ed iniziano a criticare duramente le aziende del Paese che obbligano in modo illegale le donne a seguire particolari ‘dress code‘ in ufficio.

 

 

Dress code da lavoro: “Le donne si vestano come vogliono”

 

 

Professioniste destinate a vestire tailleur e tacchi alti. Un rapporto diffuso dal Women and Equalities Committee dichiara che imporre alle donne di indossare tacchi alti sui luoghi di lavoro, costituisce una forma discriminazione sessista da fermare quanto prima.

La pratica del “tacco alto imposto”, era già stata vietata dall’Equality Act del 2010, ma a quanto pare, ancora tante società suggeriscono un particolare dress code alle loro dipendenti. Nel caso le donne rifiutino di seguirlo, perdono il lavoro.

Urgono ulteriori misure da prendere per ovviare a questo tipo di discriminazione. Si invoca un inasprimento della legge e l’introduzione di sanzioni più severe per le aziende che nonostante il monito, violino le disposizioni diffuse.

Il polverone sull’argomento è stato sollevato proprio da una donna lavoratrice, tale Nicola Thorp, receptionist licenziata nel Regno Unito. La ragazza si era presentata sul posto di lavoro non con il solito tacco, ma indossando scarpe basse. Naturalmente la sua scelta non è stata gradita dai superiori, che hanno ben pensato di darle il benservito. La donna, esasperata per l’ingiustizia subita,  si è fatta promotrice di una petizione a tutela dei diritti e delle libertà di espressione femminili. Con la sua determinazione ha raccolto oltre 150 mila firme. Ora, l’argomento risulta di interesse pubblico ed è certo che arriverà in parlamento e sarà discusso il 6 marzo.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *