0

Fertility Day, i tweet degli italiani fanno oscurare il sito

0
0


Valanga di proteste contro il Fertility Day. La campagna ideata da Beatrice Lorenzin e sostenuta dal Ministero della Salute, è stata bocciata dagli italiani. Conseguenza? Magicamente, per un problema al server, come dichiarato sulla pagina Facebook del Fertility Day, è stato oscurato il sito che promuoveva le irrispettose immagini sulla fertilità.

 

 

Fertility Day, le reazioni sui social

 

 

La voce degli italiani ha tuonato come un boato nel mare dell’informazione. Uomini, donne, ragazze di ogni età, non hanno affatto gradito ciò che Beatrice Lorenzin ha voluto trasmettere intorno al problema della fertilità nel nostro Paese.

I social sono diventati terreno di battaglia e murales virtuali su cui sfogare il proprio disappunto. Mezza Italia ha stroncato sul nascere la campagna del Fertility Day, determinando la chiusura del sito internet deputato a diffonderla.

Sul portale si lanciava l’iniziativa con tanto di progtramma degli eventi in vista del 22 settembre prossimo. La data scelta per la giornata nazionale di informazione e formazione sulla fertilità, resta, ma bisogna vedere ora cosa la Lorenzin propugnerà al bel paese. Sulla homepage del sito al momento è visibile solo la grafica.

Le frasi della campagna, le immagini da cartolina, sono state cancellate. ‘La bellezza non ha età, la fertilità sì’, ‘Datti una mossa! Non aspettare la cicogna’, ‘Genitori giovani’, ‘La fertilità è un bene comune’, insieme al Fertility Game, hanno avuto come messaggi, vita breve.

I migliaia di tweet diffusi sul tema hanno visto tanti nomi altisonanti esprimersi a riguardo. Nessuno ha gradito modalità e ingerenze del Ministero sulla fertilità degli italiani. Lo Stato si preoccupasse di garantire le condizioni di vivibilità per poter creare una famiglia. Lavoro, benessere, sono il giusto imput da dare al Paese per risolvere il problema del calo delle nascite e far mettere al mondo un bebè!

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *