0

Fiabe per bambini: Frida Kahlo diventa principessa

0
0


Nuove favole per bambini. Accanto alla storia di Cenerentola e del Principe Azzurro, le mamme racconteranno le esperienze della pittrice Frida Kahlo, della cantante Violeta Parra e della partigiana Juana Azurdun.

 

Favole per bambine: le nuove eroine vengono dalla cultura

 

È arrivata anche in Italia la nuova collana di libri per bambini che propongono come protagoniste delle fiabe, figure femminili della cultura mondiale, degne di nota. L’idea è di educare le nuove generazioni al culto del bello e dell’erudizione, ispirandosi a personaggi realmente esistiti, divenuti simbolo della nostra società.

Le anti-principesse da fiaba sono signore del nostro tempo, sicuramente non convenzionali. Le vicende di queste “eroine del quotidiano” realmente esistite, sono state raccontate dalla scrittrice Nadia Fink, legata alla casa editrice argentina Chrimbote. Nelle favole moderne, si descrivono donne che hanno combattuto per realizzare se stesse e i loro sogni.

Frida, Violeta e Juana, aiuteranno i bambini a seguire i loro sogni. Sfatato il mito del regno incantato e del Principe Azzurro, le nuove generazioni prenderanno consapevolezza mediante le nuove fiabe, di una realtà che si può cambiare e rendere all’altezza dei propri desideri.

I libri interattivi arricchiscono ogni storia con aneddoti sulla vita delle protagoniste. Delle splendide illustrazioni realizzate dall’artista sudamericano Pitu Saa, rendono ancora più vividi i racconti. Attraverso la fiaba ai bimbi si potrà dunque parlare di temi importanti quali la perdita di un figlio, l’omosessualità e le migrazioni. Le anti-principesse raccontano di amicizia, amore e naturalmente di qualche lieto fine. La collana persegue l’ottica del fare, rispetto all’apparire.

I libri ispirati alle tre anti-principesse provenienti dall’America Latina sono editi in Italia dalla casa editrice indipendente Rapsodia Edizioni, che promette in futuro di dedicarsi ad una collana di “anti-principi” degni di nota.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *