0

Filocalìa, l’associazione che valorizza il bello e la cultura

0
0


Un’associazione che vuole riportare il bello e la cultura al centro dell’interesse. Questa è Filocalìa, nata a Collegno ma attiva su un territorio più ampio e in campi differenti. L’associazione culturale Filocalìa nasce nel 2014 da un’idea di Erica Marzolla, laureata nel 2012 in Storia del patrimonio archeologico e storico artistico all’Università degli Studi di Torino.

Il fine dell’associazione è proprio quello di promuovere, diffondere e valorizzare la cultura umanistica intesa quale complesso di discipline che pongono il loro baricentro nell’Uomo e nelle sue espressioni. Si parte dall’Arte, dunque, declinata nelle sue differenti sfaccettature (Letteratura, Poesia, Pittura, Scultura, Cinema, Musica, Teatro, etc.), per incentivare, nell’Uomo, lo sviluppo armonico di coscienza critica, pensiero razionale e senso estetico.

 

Filocalìa, la cultura umanistica come qualità

 

Ma che cosa ha spinto Erica Marzolla a fondare questo gruppo di lavoro? “In Filocalìa ho fatto convergere la mia creatività, il mio senso critico, la mia “battaglia” contro una società che non considera più la cultura umanistica come una qualità, ma, piuttosto, come una capacità immateriale “a lunga scadenza” che non porta nulla di concreto.
In un mondo economico come il nostro, Filocalìa vuole essere una piccola realtà che invita a riscoprire il pensiero e la ricchezza intellettuale come un valore, dove la cultura non sia banalizzata come un “evento” ma torni a essere un momento serio di apprendimento e riflessione.
Ma Filocalìa non è il risultato attuale di una testa sola: a supportare con energia il progetto c’è un gruppo affiatato di giovani laureati, seri, preparati e attivi, che non vedono l’ora di avere un po’ di spazio per mettere in gioco le proprie capacità, nell’ordine della propria visione personale. Questa libertà d’azione è un motore grazie al quale l’associazione cresce e si sviluppa; è questo che dà “colore” al progetto, che lo rende il risultato sfaccettato di diversi profili culturali” .

Le attività svolte dai diversi componenti del gruppo sono davvero molteplici: dalle “merende-studio” dedicate ai bambini delle elementari, che diventano collaborazioni allo studio per coloro che frequentano le superiori, ai corsi di lingua sino ad Eufonìa, seminario dedicato alla musica che si integra con il corso di chitarra classica.

Infine, l’associazione si impegna anche nel realizzare iniziative come concerti, mostre e spettacoli, e nel promuovere la riscoperta della bella Certosa di Collegno, per la quale sono nate le visite guidate “Un pomeriggio alla Certosa“.

E’ sempre possibile contattare l’associazione e scoprire tutte le sue iniziative sul sito www.filocalia.org.

Stefania D'Ammicco Giornalista, scrittrice ed insegnante di yoga. Ama gli animali, canta in una rock band e cerca di imparare e scoprire cose nuove ogni giorno, sempre col sorriso sulle labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *