yves-rocher-Fondotinta-Cushion
sephora-cushion-1170x878
fondotinta
cushion
come-scegliere-il-fondotinta-cushion_3c402c7a41c5b55beca18f3282ee277c
C360_2015-01-22-13-05-36-584
1424295530_cushionh
miracle-cushion-review-lancc3b4me-recensione-fondotinta-following-your-beauty-close-up

Fondotinta “cushion”: la nuova frontiera del make up

0
0


Arriva dall’Asia e più precisamente dalla Korea, che già in passato ci ha regalato la BB cream, la nuova formulazione di fondotinta che sta rivoluzionando il mondo del make up. Il cushion – letteralmente cuscino – è un tipo di fondotinta fluido che però si presenta in una cialda come di solito si trovano quelli in versione compatta. La fuoriuscita del prodotto è controllata da un cuscinetto immerso nel fluido che rilascia gradualmente il prodotto, grazie ad una gestualità di pressione. È possibile modulare la quantità di prodotto desiderata e applicarlo sul viso sia con le apposite spugnette contenute nelle confezioni sia con un pennello.

 

Fondotinta cushion: arriva dall’oriente il fondotinta dei miracoli

La formulazione del cushion è creata seguendo una nuova concezione del make up, che unisce tra loro vari fattori: luminosità, idratazione e colorito uniforme. Somiglia ad una BB cream insomma, ma ha la coprenza di un fondotinta. Inoltre, la quasi totalità dei prodotti venduti presenta un ottimo fattore di protezione solare contro il foto invecchiamento della pelle e soprattutto come protezione contro i tumori della pelle. La composizione è arricchita di acqua, vitamine e antiossidanti, ma anche di acido ialuronico ( nelle versioni antiage) ed estratti naturali contro l’invecchiamento della pelle.
A chi si rivolgono i fondotinta cushion? È presto detto! Alle donne che amano l’omogeneità della base creata con un fondotinta, ma non vogliono rinunciare ad un incarnato naturale e ad effetto nudo. In realtà, nonostante la texture leggera i cushion hanno comunque una coprenza modulabile, quindi basta riapplicarlo e stratificarlo per ottenere una coprenza maggiore e nascondere tutte le imperfezioni. Sono presenti anche formulazioni adatte a pelli miste o grasse che coniugano coprenza e un’azione anti –sebo che mantiene per diverse ore la pelle opaca.
Pratico e veloce, il cushion si applica in tre gesti:
1) Tramite una leggera pressione si preleva con la spugnetta la giusta quantità di prodotto
2) Si applica il fondotinta con leggeri movimenti dall’interno all’esterno su tutto il viso
3) Per levigare il prodotto passate la spugnetta sulle zone più critiche ( naso, lati dell’ovale, mento) con movimenti dal basso verso l’alto, in modo da sfumare il prodotto e ottenere un risultato più naturale possibile.
Il cushion può essere utilizzato anche per illuminare determinate zone del viso ( si riprende una piccola quantità di prodotto con un pennello e si applica in punti strategici come naso e zigomi) e come correttore, dal momento che basta riapplicare un po’ di prodotto solo sull’imperfezione per ottenere una coprenza maggiore e avere lo stesso effetto di un correttore.
In ultimo, ma non per importanza: il fattore ecologico. I cushion infatti rispondono ai principi dell’eco-friendly perché oltre ad utilizzare nella loro formulazione principi attivi che sono in maggior parte naturali sono progettati per evitare sprechi di prodotto e soprattutto per essere ricaricati.

Martina Mattone Ha più di vent’anni, ma meno di trenta. Laureata in Lettere e specializzanda in filologia moderna è appassionata di moda e bellezza. Intollerante al lattosio e al genere umano (anche se a volte cade in tentazione e coglie il lato romantico delle cose). Crede fermamente nella vita e nel fatto che, come successo a Cenerentola, un paio di scarpe possano cambiartela.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *