0

Galateo rosa, le regole per essere bon ton oggi

0
0


Nell’era del modernismo a tutti i costi, cavalcando l’onda galoppante dell’emancipazione, molte donne diventano simili agli uomini perfino nei comportamenti. A risentirne è la femminilità, quell’aurea di bellezza che nonostante tutto resta il segreto che conquista il mondo maschile. Che fine hanno fatto le buone maniere signore donne?

 

Donne bon ton, le regole d’oro da non dimenticare

 

Il bon ton non può essere relegato semplicemente al sapersi comportare a tavola o all’evitare di dire parolacce; il bon ton è un’arte! Sempre più ragazze sono alle prese quotidiane con incontri di lavoro, occasioni formali e non. Si esce più spesso rispetto al passato, dunque si vive maggiormente a contatto con gli altri. E’ importante per questo, riconoscere il momento opportuno in cui mettere in campo le buone maniere.

Poche donzelle sanno ad esempio comprendere quando arriva l’occasione di spegnere il cellulare. In un incontro lavorativo, di coppia o con l’amica, il mondo virtuale dovrebbe restare fuori temporaneamente dalla nostra portata. Il ricorso continuo al telefono è infatti indice di mancanza di rispetto per chi ci accompagna, uomo o donna che sia.

Altre tre parole vanno rispolverate nel catalogo rosa: rispetto, cortesia e riguardo. Una donna che sorride ad un gesto gentile è sempre ben vista. Essere ben disposti è molto più importante dell’avere un buon carattere. L’educazione non si può pretendere dai signori uomini se non siamo prima noi ad adoperarla!

Le buone maniere riguardano infatti il modo in cui trattiamo gli altri. Una donna garbata lo è sempre, nel pubblico come nel privato. Difficilmente alzerà  la voce se si trova in compagnia. I barbari urlano, le donne comunicano! Sapere quale forchetta usare ad una cena formale sarà  dunque un punto a nostro favore, ma nell’era della comunicazione, è meglio saper ricorrere ad un linguaggio verbale e corporeo che crea piacevolezza intorno a noi.

Quando qualcuno ci chiede come stiamo, ad esempio, non facciamo l’elenco dei pensieri negativi o delle lamentele che ci affliggono, non sbandieriamo i nostri successi. Limitiamoci ad interagire con risposte brevi e positive, così da stimolare la conversazione. Concentriamoci più sugli altri e meno su noi stesse, pensiamo prima di parlare o agire. Una donna che chiacchiera oltre modo risulta smisurata: impariamo ad ascoltare e rispettare chi è diverso da noi, soprattutto usiamo pazienza e gentilezza anche nelle grandi criticità.

Le buone maniere rivelano sensibilità perciò sappiate che la moda delle brave ragazze non è mai passata. Uno stile sobrio nel vestiario e nell’approccio col prossimo dona eleganza. Essere donne moderne non vuol dire rinunciare alla tradizione. Una lady bon ton sa muoversi a passo lento, senza scoprire troppo di sè nell’abbigliamento e nelle confessioni con gli altri. E’aperta intellettivamente nel senso che sa comprendere gli altri e non pretende che vengano soddisfatti i suoi capricci. Una donna bon ton sa come e quando agire e lo fa con classe!

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *