0

Golden milk: il latte alla curcuma dalle potenti proprietà curative

0
0


I medici ayurvedici lo consigliano da sempre ai propri pazienti. Nel 2015 è stato tra le ricerche più frequenti su Google –con oltre 77milioni di pagine trovate. E tutti, proprio tutti, dalle star alle più fanatiche del benessere, sembrano non riuscire a farne a meno. È il golden milk, il latte d’oro a base di curcuma con straordinari effetti benefici per l’organismo.

Nato in oriente più di 5000 mila anni fa, prima di diventare l’ultima food mania occidentale è stato per anni un rimedio naturale per dolori e infiammazioni di varia natura, oltre a essere considerato una sorta di elisir di lunga vita. Le proprietà benefiche del “latte d’oro” – chiamato così per il caratteristico colore giallo intenso? Sono legate alla corcumina, il principio attivo della curcuma, tra le spezie più usate nella cucina orientale e alleata indispensabile per chi vuole insaporire le portate senza aggiungere calorie. Le indicazioni terapeutiche? Sono le più svariate: non solo è un potente antiinfiammatorio, analgesico e antiossidante, aiuta anche a curare innumerevoli disturbi come i dolori articolari e quelli mestruali, i disturbi intestinali e respiratori, il mal di denti e tiene sotto controllo trigliceridi e colesterolo. La corcumina ha, però, anche forti proprietà preventive: rafforza il sistema immunitario, migliora il metabolismo e il transito intestinale favorendo la digestione, è un potente disintossicante per il fegato, apporta benefici alla funzione cerebrale, aumenta le difese immunitarie ed è un ottimo cicatrizzante e anti-tumorale.

 

Una tazza al dì per almeno 40 giorni: i risultati? Assicurati!

 

Per questo la bevanda derivata dalla curcuma è “d’oro”, non solo nel colore ma soprattutto per i benefici di un regolare consumo. Preparala è semplice. Bastano una tazza di latte vegetale (riso, soia o cocco a piacere), un cucchiaino di miele – che aggiunge agli effetti del golden milk quelli naturalmente antibiotici- e un cucchiaio di pasta di curcuma –da preparare precedentemente pestando insieme mezza tazza di curcuma in polvere, mezza tazza di acqua e mezzo cucchiaino di pepe nero e che, spiegano gli esperti, potrebbe anche essere assunta in purezza. Il momento ideale per assumere il golden milk? La mattina, a stomaco vuoto, ma c’è chi sostiene che ci si possa concedere il latte d’oro anche prima di andare a dormire. Ciò che conta davvero è, infatti, la regolarità: solo dopo aver assunto il golden milk giornalmente per almeno quaranta giorni ci si potranno aspettare i primi risultati, avvertono i più esperti.

Virginia Dara Siciliana di nascita, milanese e ora un po' romana di adozione. Le piace pensare di essere i libri che ha letto, la musica che ha ascoltato, i posti in cui ha vissuto, le persone che ha incontrato. Blogger da sempre e da anni collaboratrice freelance presso diverse testate online. Crede profondamente nel potere curativo della scrittura (e spera di poterne anche vivere!).

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *