0

Gravidanza dopo un aborto, pensarci è positivo

0
0


Un aborto spontaneo scoraggia spesso le donne e il proprio compagno. Come comportarsi dunque dopo una gravidanza andata male? Gli esperti consigliano di non rimurginare sulla perdita, ma di riprovare ad avere un bambino, senza aspettare troppo.

 

 

Aborto spontaneo: gravidanza si oppure no?

 

 

L’aborto spontaneo non rappresenta una sconfitta per la donna, nè un impedimento ad una futura gravidanza. Capita a tante donne, e come tale va affrontata la situazione, mettendo subito in cantiere un altro bimbo. Sembra infatti, che le donne che concepiscono nei sei mesi successivi all’aborto spontaneo, abbiano maggiori probabilità di portare a termine una seconda gravidanza, con successo.

La strategia del non darsi per vinta, viene suggerita direttamente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). A dettarla, è stato uno studio condotto in Scozia, presso l’ Università di Aberdeen. I ricercatori hanno infatti verificato che rimanere incinta subito dopo un aborto spontaneo, non aumenta il rischio di avere in molti casi, un secondo aborto.

Non è ancora chiaro il motivo per cui una seconda gravidanza immediatamente successiva alla prima andata male, sia di successo quasi sempre garantito, ma i dati scientifici rivelano questo. Una ricercatrice scozzese, a tal proposito ha dichiarato: “Una spiegazione potrebbe essere che i due partner dopo l’aborto si prendono più cura di loro stessi, sono più motivati e forse addirittura più fertili, ma al momento queste sono soltanto speculazioni”. Vero è che non bisogna mai generalizzare, perchè ogni storia e paziente è a sè, ma a quanto pare, il rimettersi in gioco dopo un aborto, aiuta ad affrontare la maternità con più consapevolezza e meno sensi di colpa.

A livello psicologico infatti, pensare ad una nuova maternità, può giovare alla psiche (naturalmente se non ci sono particolari problemi di salute che fungono da impedimento). La maternità è un percorso e come tale va vissuto, senza scoraggiarsi e restando uniti col partner.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *