0

‘Guerriglia art’, una galleria fotografica in memoria della strage di Orlando

0
0


La cultura collettiva italiana manifesta contro la strage di Orlando, in Florida. Firenze, Milano e Roma seguono lo spirito collettivo della solidarietà e a pochi giorni dalla sparatoria omofobica avvenuta all’interno del night club “Pulse”, affiggono manifesti con coppie di uomini e donne che si baciano.

 

Strage di Orlando: l’Italia reagisce con una campagna fotografica

 

Tre città italiane affiggono maxi foto con 48 persone che si baciano, due a due, insieme al ritratto di una madre. Ad eseguire gli scatti è  l’artista Gianluca Vassallo, che ha aderito al progetto di Guerrilla Art. 49, realizzato in 48 ore. Il titolo, “Shoot me!” (colpiscimi, uccidimi, sparami, fotografami), offre un percorso fotografico d’amore che sfida la morte e il terrorismo.

Coinvolti tanti giovani che hanno scelto spontaneamente di condividere con gli sguardi pubblici la propria affettività. Vassallo a tal proposito commenta: “Come essere umano e come artista ho deciso, con la complicità di moltissime persone, di attivare una “Guerriglia art” che celebri la gioia d’amarsi in libertà e che, al contempo, porti un messaggio a chiunque creda che l’amore e l’identità di genere rispondano a codici univoci anziché alla sola dimensione della scelta e della condizione individuale”.

La strage di Orlando fa ancora rumore e tocca la coscienza comune. Ancora una volta una fetta della comunità umana è stata colpita gratuitamente. Ad essere minate sono state anche le istanze di uguaglianza che riecheggiano oggi nel mondo, esaltando la ricchezza della specificità di genere che va tutelata in un clima di pace.

I giovani e l’arte diventano portatori di un messaggio sano e positivo. Il rispetto è uno dei capisaldi sociali e va insegnato insieme ai valori della tolleranza e in nome delle 50  vittime del 12 giugno scorso, perite per la follia di Omar Mateen, che di fatto ha azionato un “fuoco amico” per dare compimento al suo piano assassino.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *