0

Il mobbing al femminile è il più diffuso e profondo

0
0


Avere un capo donna è l’incubo di molti uomini, ma anche le donne sembrano non simpatizzare per le superiori in gonnella. L’European Agency for Safety and Healthat Work ha indicato come le donne siano nettamente più mobbizzate rispetto agli uomini, e anche come il comportamento negativo del capo sia differente a seconda del sesso.

Infatti, sembra che gli uomini in posizioni dominanti tendano ad imporre il mobbing utilizzando l’indifferenza: danno meno lavoro e meno attenzione a chi si trovi un gradino al di sotto della loro posizione.

 

Le donne sono più aggressive con le colleghe

 

Diversamente, invece, le donne sarebbero più aggressive e attaccherebbero anche apertamente le altre donne sul posto di lavoro. Inoltre, le donne “mobber” sarebbero più attive e cercherebbero di mettere realmente in cattiva luce le altre donne, con le parole, i fatti e in molti modi differenti e spesso meschini.

Ma quali sarebbero i motivi alla base di questi comportamenti femminili e anti-femministi? Certamente, secondo gli psicologi, l’insicurezza del posto di lavoro. In secondo luogo anche il fatto per il quale proprio i luoghi nei quali si fa carriera invitino le donne a competere per ottenere un aumento o una posizione migliore dal punto di vista dell’inquadramento.

tags:
Stefania D'Ammicco Giornalista, scrittrice ed insegnante di yoga. Ama gli animali, canta in una rock band e cerca di imparare e scoprire cose nuove ogni giorno, sempre col sorriso sulle labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *