0

Il travaglio? Meglio affrontarlo con una buona playlist musicale

0
0


La borsa con tutto quello che servirà in ospedale a voi e al vostro bambino è già pronta da tempo. Quello che potreste aver dimenticato di fare prima del fatidico giorno è, invece, una playlist ad hoc per accompagnare a suon di musica il momento del parto. Niente paura, ci pensa Spotify. Il più amato tra i servizi per lo streaming musicale ha rilasciato, infatti, da qualche giorno “Birthing Playlist”, una lista di brani dedicata alle mamme in travaglio. L’idea? Sembra essere venuta al team di Spotify a partire dalle oltre 90mila playlist create appositamente dagli utenti di tutto il mondo per l’ ‘occasione’ parto – e spesso condivise. Perché non raccogliere, quindi, in un’unica lista i consigli musicali più adatti per chi sta per affrontare gioie e dolori del mettere al mondo un figlio? Per realizzare la playlist dedicata alle mamme Spotify si è avvalsa, così, della collaborazione con alcuni ginecologi newyorkesi – che hanno confermato come almeno il 70% delle pazienti americane scelga con cura i brani con cui accompagnerà il momento del parto. “La musica influenza in maniera notevole il nostro sistema nervoso centrale e il sistema limbico che gestisce la memoria, le emozioni e come ci comportiamo alle prese con paura e dolore. È naturale che le donne vogliamo ascoltare musica durante il parto come fonte di comfort e sicurezza. Una buona playlist può distrarre la donna in travaglio dal dolore e dalla paura, aiutandola anche a distrarsi dai rumori poco confortanti degli ospedali e delle sale parto” – avrebbe sottolineato uno dei ginecologi che ha supportato la nascita di “Birthing Playlist”.

Birthing Playlist: così Spotify accompagna le mamme in travaglio a suon di Queen e Bach

Che, del resto, è pensata per “riflettere l’esperienza del parto nella sua interezza –spiegano dal team Spotify nel comunicato stampa- Si inizia con canzoni lente e dolci, poi si passa a canzoni con un beat più forte quando serve spingere, per finire con una sonata di Bach eseguita da Yo Yo Ma (uno dei violoncellisti più apprezzati a livello globale, ndr) per il momento in cui la donna incontra per la prima volta il suo bambino appena nato”. Non sorprende, quindi, che la playlist a prova di futura mamma spazi dai Pearl Jam di “Just Breathe” a John Lennon (con “Beautiful Boy (Darling Boy)”), passando per la “Don’t Panic” dei Coldplay, fino all’indimenticabile “Under Pressure” nella versione Queen+David Bowie, con puntate anche nella discografia di Muse, REM, U2 e Beyoncé.

 

Virginia Dara Siciliana di nascita, milanese e ora un po' romana di adozione. Le piace pensare di essere i libri che ha letto, la musica che ha ascoltato, i posti in cui ha vissuto, le persone che ha incontrato. Blogger da sempre e da anni collaboratrice freelance presso diverse testate online. Crede profondamente nel potere curativo della scrittura (e spera di poterne anche vivere!).

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *