0

Inghilterra “sessista”: la foto delle leader con gambe in mostra fa discutere

0
0


Una foto capace di far rumore più della stessa Brexit. In giro per l’Europa ed in Gran Bretagna non si parla d’altro che della gara delle gambe, scatenatasi dopo l’incontro tra due leader europee, la britannica Theresa May e la scozzese Nicola Sturgeon. I media mondiali titolano a gran voce “Never mind Brexit, who won Legs-it!”, altro che Brexit, a vincere sono le gambe!

 

 

Oltre le gambe c’è di più, la foto discussa di Theresa May e Nicola Sturgeon

 

 

Theresa May e Nicola Sturgeon finiscono in prima pagina, questa volta non per questioni politiche, ma per le gambe messe in bella mostra. Pomo della discordia è una foto scattata da una prospettiva che mette in risalto le gambe delle due figure istituzionali. Il gamba a gamba tra la premier e la first minister si rivela l’ennesima manifestazione di sessismo.

A “montare” il caso è un’altra donna, Sarah Vine, editorialista e moglie dell’ex ministro Michael Gove che sui tabloid titola ‘Stilettos at dawn’, aggiungendo: “non c’è dubbio che entrambe considerano le gambe l’arma migliore nel loro arsenale fisico”.

La polemica ha creato sul web sdegno per la finta ironia con cui sono state messe in secondo piano le figure delle due donne della politica scozzese e britannica. Si è scatenato l’hashtag #legsit e su Twitter sono state pubblicate da uomini e donne, migliaia di foto di gambe, mentre l’ex leader laburista Ed Miliband definisce il titolo dello scatto “degno degli anni 50”.

In tailleur e in posa davanti al fotografo, Theresa e Nicola vanno esaltate per il loro impegno sociale e istituzionale, che non può essere sminuito per una gonna sopra il ginocchio. Essere donna impegnata sul lavoro non è un luogo comune, ma un dato di fatto. Fa strano però che a sminuire il ruolo delle due figure rappresentative sia stata un’altra donna, segno che il sessismo va combattuto nei ranghi di genere, educando proprio la compagine femminile al rispetto del proprio simile.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *