0

Intolleranza al glutine: le più colpite sono le donne

0
0


Non sono allergiche nè celiache, eppure molte donne, una volta assunti cibi con glutine avvertono nausea, dolore e gonfiore all’addome, con conseguente stanchezza e difficoltà di concentrazione. La sensibilità al glutine secondo una ricerca, colpisce una persona su dieci, prevalentemente le donne.

 

Intolleranza al glutine: come scoprirla

Diagnosticare l’intolleranza al glutine è un percorso lungo, fatto di tentativi. Si arriva a comprenderlo per esclusione, dopo essersi sottoposti a test per celiachia ed allergie varie. Secondo i ricercatori, come pubblicato dalla rivista Nutrients, la procedura per comprendere l’intolleranza prevede tre settimane di dieta senza glutine per eliminare tutti i sintomi; nel secondo step si assumono pillole che lo contengono o un placebo: in questo modo si riconosce senza dubbio chi peggiora mangiando pane e pasta da chi magari soffre di colon irritabile.

Luca Lelli, coordinatore del Centro Celiachia del Policlinico di Milano, si esprime a riguardo: “Stando ai risultati dei test in cieco, il 14 per cento di chi riferiva disturbi da glutine li aveva davvero: si è potuta avere così una diagnosi certa, essenziale per gestire bene il problema. Il nostro approccio ha consentito di identificare chi ha una vera sensibilità al glutine non celiaca fra i soggetti che stanno meglio dopo aver escluso il glutine dalla dieta: è un punto d’inizio per sviluppare un test diagnostico che sarebbe utilissimo per riconoscere chi dovrebbe essere sottoposto all’alimentazione gluten-free pur senza essere allergico o celiaco”.

Intanto il mercato alimentare si adegua alla crescente esigenza delle donne, offrendo loro ricette e consigli utili su cibi gluten free, pubblicati sul mensile Rcs Free.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *