Tu Sei Qui:Home » Italia » Cecile Keynge criticata su Facebook dai leghisti

Cecile Keynge criticata su Facebook dai leghisti

img1024-700_dettaglio2_Cecile-KyengeROMA – La discriminazione colpisce tutto il paese, non solo lo straniero offeso. È questo in estrema sintesi il pensiero di Cecile Keynge, neoministro dell’Integrazione, duramente attaccata su facebook da alcuni sostenitori leghisti.

Gli autori del gesto, hanno scelto la pagina social del consigliere del Carroccio della Regione Emilia-Romagna, Manes Bernardini, per contestare le sue idee politiche della donna. Ma lei, abituata a tener testa a chi il progresso lo osserva ancora col binocolo, risponde con la sua calma di sempre: «Il punto è che molti di voi, molti cittadini, pensano che il bersaglio sia la sottoscritta – ha detto la Kyenge a margine del convegno dei giovani imprenditori di Confindustria a Santa Margherita – . In realtà un cambiamento culturale, di approccio deve essere visto in un altro modo. Quando c’è un episodio di discriminazione va rivolto ai 60 milioni di cittadini italiani».

Dal canto suo, Bernardini ha cercato di difendersi affermando che: «Il mio non è un blog e non ho neanche il tempo di stare su Facebook ventiquattr’ore al giorno a controllare». Ma lo scivolone arriva sul finale, sostenendo che ci siano persone più criticabili di altre: «Ma attenti… in Italia si possono offendere tutti, ma se toccate la Kyenge e gli zingari… vi denunciano e vi mandano alla gogna mediatica!», ha aggiunto il consigliere.

Riproduzione riservata

Informazioni sull'autore

Freelance Worker

Ama lo sport (soprattutto il nuoto) leggere e scattare fotografie. Ha un tatuaggio con le iniziali del suo nome e della sorellina, cui è molto affezionata. Il suo ideale? "Ricaricare le batterie" tra l' Argentina e Londra.

Numero di Articoli : 537

Lascia un Commento

LadyO - Testata Giornalistica Aut. Trib. di Napoli num. 14 del 14/03/2013  |  www.Ladyo.it © 2013  |  Web Site management by Giuseppe Fiore

Scorri verso l'alto