0

L’amore materno permette un maggiore sviluppo del cervello

0
0


Se ancora ci fosse stato qualche dubbio sull’importanza dell’amore materno nello sviluppo psico-fisico dei bambini, adesso c’è un nuovo studio che si concentra sulla crescita encefalica ed elimina ogni incertezza. L’amore delle mamme, infatti, può aiutare il cervello dei bambini a svilupparsi del doppio rispetto al normale. In particolare l’influenza avverrebbe in alcune aree chiave come l’ippocampo che si trova nel lobo temporale e svolge un ruolo importante nella memoria a lungo termine e nella navigazione spaziale, in altre parole una sorta di ‘centralina’ della memoria e del senso dello spazio. A dimostrarlo uno studio della Washington University e pubblicato online di recente su Pnas, Proceedings of the National Academy of Sciences. “La relazione tra genitore e figlio nel periodo che precede la scuola è vitale – ha spiegato Joan Luby, autrice dello studio – questo perché il cervello dei piccoli ha maggiore plasticità ed è influenzato maggiormente dalle esperienze nelle prime fasi della vita. Perciò è importante che il bambino riceva supporto e accudimento“.

 

Con le cure materne gli adolescenti vivono funzioni emotive più sane

 

Attraverso scansioni cerebrali, lo studio ha seguito le fasi dello sviluppo di 127 bambini dal periodo prescolare fino alla prima adolescenza, mentre le cure materne nei confronti dei bambini che hanno preso parte allo studio sono state misurate attraverso un’osservazione da vicino o videoregistrazioni. Esaminando le scansioni del cervello ne è venuto fuori che i bambini le cui madri fornivano un maggior supporto rispetto alla media mostravano un aumento nella crescita dell’ippocampo di due volte più grande di quello dei coetanei a cui le madri offrivano un livello di supporto inferiore. Inoltre, i ricercatori hanno anche riscontrato come la traiettoria di crescita nell’ippocampo sia associata a funzioni emotive più sane una volta che i ragazzi sono entrati nella fase adolescenziale.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *